Giovedì 11 Luglio 2013

Museo Lamborghini
50 anni della scuderia

Mezzo secolo fa, tra il 1962 e il 1963, prendeva il via la grande avventura delle supercar del Toro, la “Società Automobili Ferruccio Lamborghini” con la costruzione del primo stabilimento a Sant'Agata Bolognese. Auto mitiche, da sogno, conosciute ed esportate in tutto il mondo, che hanno fatto la storia moderna dei motori e del made in Italy, gareggiando nel corso dei decenni con le altre due glorie emiliane: la Ferrari e la Maserati. Per celebrare un'azienda e i suoi modelli mitici, dalla Miura alla Countach, dalla Diablo fino alla Gallardo, La casa automobilistica ha aperto già 12 anni fa un museo che rivive i fasti del passato e con il nuovo millennio una nuova generazione di auto da sogno.

La prima ad essere esposta fu la Lamborghini Murcièlago, con uno sfondo di altri preziosi capolavori del passato, una collezione ammirata da appassionati provenienti da ogni angolo del pianeta. Il museo segna anche il riconoscimento che i fan tributano al marchio in tutto il mondo, contribuendo a mantenere viva la leggenda del marchio del Toro.

Il museo, che quest'anno fa registrare grande affluenza proprio in occasione del mezzo secolo della scuderia, si può visitare a Sant'Agata Bolognese (circa due ore da Bergamo, sulla A/1, uscita consigliata Modena Nord) in tutto il mese di luglio da lunedì a venerdì negli orari dalle 10 alle 12,30 e dalle 13,30 alle 17; mentre nella parte centrale di agosto è prevista una chiusura per ferie, con riapertura il 28 agosto.

Per informazioni: www.lamborghini.com

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags