Mercoledì 04 Settembre 2013

Range Rover debutta
nel mondo ibrido

Land Rover presenta i primi modelli ibridi della sua storia - le Range Rover Hybrid e le Range Rover Sport Hybrid - che offriranno, accanto alle capacità e prestazioni Land Rover, valori di consumo ed emissioni significativamente ridotte.

Ordinabili daii prossimi giorni, con consegne previste per l'inizio del 2014, i due modelli in alluminio si basano sull'Architettura Leggera Premium di Land Rover e condividono la motorizzazione. Si tratta dei primi SUV diesel ibridi premium.

«La presentazione dei nuovi modelli ibridi è per noi un evento molto emozionante», dichiara John Edwards, global brand Director di Land Rover, che aggiunge: «L'introduzione della propulsione elettrica abbatte le emissioni e garantisce prestazioni sbalorditive, pari a quelle del nostro motore SDV8».

Per dimostrare le loro capacità tre Range Rover ibride hanno iniziato il 22 agosto un lungo viaggio che le porterà dalla casa del marchio, a Solihull, a quella della capogruppo Tata, a Mumbai in India. Questa spedizione - denominata Silk Trail 2013 - percorrerà 16.000 km attraversando 12 Paesi, percorrendo strade, piste e passi fra i più impegnativi del mondo, inclusa una parte dell'antica Via della Seta, un percorso di 4.000 miglia che collegava l'Asia al Mediterraneo.

I tre veicoli saranno i primi ibridi ad affrontare la sfida di questo impegnativo percorso. La propulsione della nuova Range Rover Hybrid presenta tre diverse modalità selezionabili dal guidatore e combina il popolare diesel 3.0 litri SDV6 con un motore elettrico da 35 kW integrato alla trasmissione automatica ZF a 8 rapporti.

Il sistema ibrido, includendo la batteria agli ioni di litio, l'inverter e iI motore elettrico, pesa meno di 120 kg. Il motore elettrico eroga una coppia di 170 Nm che incrementa l'accelerazione e attiva il veicolo in modalità EV. Questo motore agisce inoltre da generatore, recuperando energia cinetica tramite la frenata rigenerativa e ricaricando la batteria quando il veicolo rallenta.

In modalità EV (elettrica), selezionabile dal guidatore, la Range Rover Hybrid può viaggiare a una velocità che raggiunge 48 km/h per 1,6 km, prima che il diesel riparta dolcemente. Congiuntamente, il motore elettrico e iI diesel erogano 340 CV a 4.000 giri/min, con una coppia di ben 700 Nm fra i 1.500 ed I 3.000 giri/min, garantendo prestazioni in stile SDV8.

Entrambi i modelli accelerano da 0 a 100 km/h in un tempo inferiore ai 7 secondi, con ottime prestazioni sui transienti e nella gamma centrale dei regimi di rotazione. La velocità massima è di 218 km/h. Il tutto combinato con un 26% di riduzione del Co2 (169 g/km) e con consumi equivalenti a 6,4 l/100 km nel ciclo combinato.

L'ultima generazione dei modelli Range Rover è stata progettata per integrare un sistema ibrido. Di conseguenza la batteria raffreddata a liquido è montata sotto il pianale del veicolo, in un supporto protettivo di acciaio al boro, senza incidere in alcun modo sugli spazi riservati alla cabina ed al bagagliaio.

La Range Rover Hybrid ha la stessa capacità di sette posti e spazio per i bagagli della versione standard, conservando la ruota di scorta full-size. Questa filosofia senza compromessi è ripresa dalla Range Rover Sport Hybrid il cui interno è invariato rispetto alla versione standard, fino alla disponibilità dei 5+2 posti.

Daniele Vaninetti

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags