Nelle vesti di Leonardo da Vinci Omar Fantini scopre la «T-Cross»

Nelle vesti di Leonardo da Vinci
Omar Fantini scopre la «T-Cross»

L’appuntamento è giovedì 11 aprile nella sede della Volkswagen Bonaldi la presentazione del nuovo city-suv della casa tedesca.

Raccontare la nuova Volkswagen T-Cross partendo da Leonardo da Vinci. Per unire l’incanto del Genio e la meraviglia del city suv del marchio tedesco. È la sfida di Leonardo #MoreThan1Thing, l’evento che si svolgerà giovedì 11 aprile, a partire dalle 19.30 nella sede VW Bonaldi Motori. A tenere le redini della serata sarà il comico bergamasco Omar Fantini, che narrerà come Leonardo Da Vinci e Volkswagen T-Cross possono coesistere concettualmente. «Il mio ruolo – racconta lui – sarà quello di legante, a metà fra un Alberto Angela totalmente divulgativo e un Alberto Angela mixato Omar Fantini: mescolerò dunque il racconto alla comicità».

Per preparare il suo spettacolo – che prevede una serie di prove in cui verrà coinvolto il pubblico e avrà in palio un weekend di prova del city suv – Fantini si è letteralmente immerso nel mondo leonardesco. Così «se prima nutrivo nei suoi confronti una sana invidia per il suo genio, ora lo stimo ancora di più. La definizione di genio per Leonardo calza a pennello. Ma anche quella di “ridimensionatore” dell’ego di quasi chiunque». Eppure c’è una connessione fra l’atto creativo di un inventore e la comicità: «Fatte le debite proporzioni, anche la creatività comica vive dello stesso meccanismo delle invenzioni. Arriva un’intuizione quando meno te lo aspetti e poi la devi concretizzare».

Oltre al comico di Colorado, Leonardo #MoreThan1Thing avrà come protagonista anche la tecnologia. Gli ospiti saranno infatti accolti da video led wall che animeranno le proiezioni, accompagnate da musiche, delle macchine leonardesche. Sarà un viaggio nel tempo e nello spazio che coinvolgerà pure l’«autentico» Leonardo Da Vinci, giunto dal passato tramite un’immaginaria macchina del tempo per vedere quale evoluzione hanno preso le sue idee. Non tutti sanno difatti che fra le tante macchine che aveva progettato, Leonardo provò a ideare un mezzo meccanico di locomozione, per lungo tempo interpretato dagli storici come un’automobile.

Infine non c’è festa che si rispetti senza food e musica. Leonardo #MoreThan1Thing offrirà ai presenti anche un ricco buffet e il dj set di Teo Mangione «Keep on rocking», dove i concetti di bellezza e qualità saranno diffusi nella musica ’70-’80 riprodotta esclusivamente da vinile. Insomma nulla sarà lasciato al caso nell’evento organizzato da Moma Comunicazione, Sesaab, Eppen e ovviamente Gruppo Bonaldi. «I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio» scrisse Leonardo. E sembra proprio che la frase calzi a pennello per una serata che si preannuncia magica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA