Giovedì 11 Luglio 2013

Conoscere Bergamo con un'app
SmarTrippin, non solo per turisti

Musei, monumenti, panorami mozzafiato, itinerari per la coppia, per chi ha bambini, per chi vuole fare shopping o cenare a lume di candela,  oppure solo scoprire i luoghi più suggestivi della nostra città. Tutto in una sola guida: l'app di SmarTrippin, che viene presentata da Semantic e da Arcalumis, le aziende ideatrici, grazie anche al supporto di Bergamo Sviluppo e Turismo Bergamo.

Bastano poche mosse per scaricarla e il visitatore ha a portata di mano tutto quanto serve per scoprire e innamorarsi della nostra città. Dalla schermata iniziale che mette in primo piano il leone del Portale di Santa Maria Maggiore in Città Alta si va sui diversi itinerari proposti: tour completo della città, monumenti sacri, edifici di interesse, scalette mon amour, panorami mozzafiato, mura venete, vie e piazze, musei e gallerie, top ten.

C'è l'imbarazzo della scelta, bisogna avere solo le idee chiare di che cosa si vuole visitare e da dove si vuole partire. E per i più indecisi, o con poco senso dell'orientamento, una mappa geolocalizzata offre una visione chiara dei percorsi e dei punti di interesse. La voce di Francesca Jemma, nota per alcune celebri campagne pubblicitarie, racconta la storia e le caratteristiche dei luoghi visitati; mentre per i turisti stranieri compagna di viaggio è Sharon Fryer. 

Ma non è tutto, completano l'app un glossario artistico interattivo, una galleria fotografica, una sezione storica a scorrimento intelligente, una bibliografia con consigli di lettura e di ascolto dedicati alla città e la realtà aumentata.

L'app è disponibile in lingua italiana e inglese e prossimamente in altre lingue ed è utilizzabile su dispostivi iOs e, a breve, su Android.  Inoltre la versione per tablet è impostata per essere fruita orizzontalmente, in modo da sfruttare la meglio lo schermo del dispositivo.

Nell'arco dei prossimi mesi verranno sviluppate altre cinque applicazioni incentrate sulle città di più alto richiamo turistico d'Italia: Venezia, Roma, Firenze, Milano, Verona.

SmarTrippin nasce con l'intento di promuovere, dare linfa, far conoscere l'arte e la cultura italiana sul suolo nazionale e internazionale tramite le nuove tecnologie, il mondo digitale e i nuovi sistemi di fruizione del sapere e dell'informazione. Il gruppo di lavoro proviene da ambiti diversi ma complementari - l'editoria, l'informatica, il design, il web, gli strumenti social. Tutte le professionalità sono state combinate per garantire al progetto un ampio respiro, un orizzonte che sappia offrire il meglio che ogni settore coinvolto può portare.

Oltre che con l'App, SmarTrippin si propone sul mercato con la realizzazione di un portale che, tramite un lavoro editoriale di qualità, tratti di turismo, arte, cultura, enogastronomia, made in Italy e con l'ideazione e la fornitura di servizi di marketing culturale e turistico attraverso i prin¬cipali social media.

Tutto il progetto si pone come modello di sviluppo dove istituzioni e imprese fanno rete, creano sinergie e costruiscono nuove opportunità per territorio e città. SmarTrippin nasce come progetto realizzato da due realtà nate all'interno dell'Incubatore d'Impresa di Bergamo Sviluppo: Semantic (www.semantic.it) e Arcalumis (www.arcalumis.com) e prevede la compresenza di strumenti mobile (la app) e web.

L'Incubatore d'Impresa di Bergamo Sviluppo opera ormai con successo dal 2001 per aiutare aspiranti e nuovi imprenditori a progettare e realizzare la propria idea imprenditoriale. Sono infatti oltre 100 le imprese che in questi anni hanno mosso i primi passi sul mercato grazie alla struttura dell'Azienda Speciale della Camera di Commercio, che accanto alla sezione generica ha poi  promosso la nascita di 2 sezioni tematiche: quella destinata a sostenere le idee di impresa interessate a promuovere il turismo e la valorizzazione dei prodotti e del territorio provinciale e quella di natura più tecnologica/innovativa.

Questa specializzazione ha portato di accogliere, dal 2007 a oggi, 17 progetti di impresa e/o di lavoro autonomo legati al settore del turismo (15 quelli ancora attivi), che si occupano per lo più dell'organizzazione di eventi e della promozione del territorio e dei prodotti tipici attraverso tecnologie web e mobile, ai quali si aggiungono anche alcune iniziative avviate in forma associativa.

Quest'anno nell'Incubatore sono presenti 15 piccole ma innovative attività imprenditoriali, che possono beneficiare di percorsi formativi, di consulenze personalizzate e della partecipazione a manifestazioni fieristiche e ad iniziative promosse anche in collaborazione con vari enti e istituzioni locali. Anche per il futuro il progetto di Bergamo Sviluppo punterà molto sia sul tema turismo sia sul tema innovazione/tecnologia, entrambi ritenuti strategici per la crescita del territorio provinciale.

r.clemente

© riproduzione riservata