Gli esseri più piccoli fanno le cose più grandi

Gli esseri più piccoli
fanno le cose più grandi

«Sono i microbi, gli abitanti più piccoli del nostro pianeta, che fanno il lavoro più grande». Nicola Davies, autrice inglese, laureata in zoologia, dedica la sua carriera di scrittrice a raccontare ai bambini tutto ciò che ha imparato sugli animali e a confezionare per loro pillole di scienza, anche su argomenti apparentemente «ostici».

Nel suo «Mini. Il mondo invisibile dei microbi» (Editoriale Scienza, ecco il sito internet ) si parla di «esseri così minuscoli che sull’antenna di una formica ce ne sono milioni». Un argomento così complesso, che in genere si ritrova sui libri di scuola, diventa affascinante e sorprendente, anche per merito dei disegni di Emily Sutton (che abbiamo già apprezzato come autrice della serie de «Le avventure di Clara Button»): coloratissimi e dai tratti sognanti, lontani da qualunque intento didascalico.

«Mini. Il mondo invisibile dei microbi»

«Mini. Il mondo invisibile dei microbi»

In un libro di cosiddetta «non fiction», di divulgazione scientifica, i suoi pastelli caldi e il suo tratto morbido, i maglioncini di lana e le scarpette col fiocco spiazzano in modo delizioso e invitano ad osservare con più attenzione. Il testo è molto semplice e non contiene molte informazioni scientifiche: Nicola Davies, però, riesce ad alimentare con efficacia il senso del meraviglioso, stimolando la voglia di conoscere ciò che di più bello si nasconde nella realtà di tutti i giorni: così scopriamo, per esempio, che «un cucchiaino di terra può contenere anche un miliardo di microbi. Più o meno lo stesso numero di persone che vivono in India».

«Mini. Il mondo invisibile dei microbi»

«Mini. Il mondo invisibile dei microbi»

Il libro (finalista al Premio Andersen 2016 come miglior libro di divulgazione) svela l’aspetto e le caratteristiche più importanti della vita dei microbi. Ne illustra anche le funzioni più importanti: trasformare, per esempio, il cibo in compost e il latte in yogurt. Non nasconde che esistono alcuni microbi che possono far ammalare le persone: spiega come questo avvenga, e quali precauzioni si possano prendere «per non farli entrare». E infine, mostra come esseri tanto piccoli siano capaci di cose davvero grandi: consumare le montagne, costruire le scogliere, macchiare il mare di rosso, far cadere la neve. «Sono i trasformatori invisibili del nostro mondo».

Sabrina Penteriani


© RIPRODUZIONE RISERVATA