«Liberate il lupo, è innocente!» Il libro di una bergamasca a Stezzano

«Liberate il lupo, è innocente!»
Il libro di una bergamasca a Stezzano

A partire dalle ore 17 del 27 dicembre presso la libreria Mondadori dello shopping center di Stezzano l’autrice bergamasca Laura Armanni e l’autrice brianzola Alessia Pisiconi presenteranno il loro ultimo romanzo.

Un importante appuntamento letterario attende nel fine settimana clienti e visitatori de Le Due Torri shopping center. Sabato 27 dicembre a partire dalle ore 18.00, presso la libreria Mondadori all’interno del centro commerciale di via Guzzanica 62/64 a Stezzano, l’autrice bergamasca Laura Armanni presenterà il romanzo «Liberate il lupo, è innocente!» (ed. David and Matthaus).

Laura Armanni

Laura Armanni

L’autrice per l’occasione rivelerà i retroscena di questa storia che si preannuncia uno dei grandi casi editoriali del 2015, raccontando anche la sua esperienza di scrittura a quattro mani con la sua «gemella» (sono nate entrambe il 9 giugno 1975) Alessia Pisiconi.

A moderare l’evento sarà Giovanni Fabiano con la partecipazione di numerosi ospiti tra cui gli scrittori Rita Chinotti e Franca Pistellato, entrambe appartenenti alla divisione «Nude e Crude» della casa editrice David and Matthaus.

L’autrice Laura Armanni per l’occasione rivelerà i retroscena di questa storia che si preannuncia uno dei grandi casi editoriali del 2015, raccontando anche la sua esperienza di scrittura a quattro mani con la sua «gemella» (sono nate entrambe il 9 giugno 1975) Alessia Pisiconi.

Il libro, viaggiando ironicamente su un parallelismo quasi da coincidenza con la storia di Cappuccetto Rosso, è un viaggio nei meandri e nei pensieri, anche quelli più reconditi, dei ragazzi di oggi, con il linguaggio sboccato ed estremo che li contraddistingue. Un romanzo riscritto a quattro mani che è una riflessione potente e calzante sulla società in cui viviamo e su come i figli spesso corrano incontro a pericoli che i genitori fingono di non vedere per non doverli affrontarli. Ragazzi che per paura di essere giudicati “diversi” si adeguano a seguire i dettami di una società che non sentono quasi per niente propria.

Le autrici, una bergamasca (Laura Armanni) e l’altra brianzola (Alessia Pisiconi) ora vivono rispettivamente nelle Marche e a Boston e si preparano a un lungo viaggio pieno di date, vista la richiesta da ogni parte d’Italia di portare il titolo in tournée. Riguardo al loro libro dicono: «Potrà farvi sorridere, infastidirvi,entusiasmarvi o trovarvi in disaccordo, ma per fortuna, o purtroppo, questa è la realtà, dura e cruda che continua a scorrerci accanto mentre i nostri occhi sono rivolti alla tv o ad inseguire la moda del momento. Fin dall’esordio – continuano – non ci aspettavamo un riscontro del pubblico e della critica così importante, ma eravamo certe di aver scritto qualcosa che potesse offrire spunti di riflessione sulle paure e i condizionamenti dl cui il mondo giovanile spesso è vittima»

Alla sua terza edizione, completamente riscritta ispirandosi al precedente “Se questo è un lupo”, il romanzo offre realmente un punto di vista diverso da quello solitamente manifestato dalla società nei confronti del mondo adolescenziale. Il linguaggio del libro alterna uno stile diretto e sboccato tipico degli adolescenti a una riflessione lucida e pacata sulle tematiche più profonde.

Protagonista del romanzo è Cappuccetto Rosso, al secolo Maria Anselma Scaccabarozzi, una ragazza alle prese con le difficoltà dell’adolescenza. I soliti problemi con la famiglia, che non capisce i suoi drammi, il rapporto conflittuale con gli amici, gli amori che si susseguono e lasciano segni, le prime esperienze sessuali. Un viaggio nei meandri e nei pensieri, anche quelli più reconditi, dei ragazzi di oggi, con il linguaggio sboccato ed estremo che li contraddistingue. Una riflessione potente e calzante sulla società in cui viviamo e sui pericoli che corrono i nostri figli, fin troppo spesso tenuti nascosti da genitori che ignorano i problemi reali per non affrontarli.

«Questo è un primo passo verso una nuova concezione dello shopping center– ha dichiarato il direttore de Le Due Torri Roberto Speri – che nel 2015 diventerà sempre più un luogo culturale oltre che aggregativo. Per questo stiamo studiando progetti innovativi che allieteranno sempre più tutti coloro che frequentano il nostro centro».

LE AUTRICI

Alessia Pisiconi è nata il 9 giugno 1975. Brianzola, vive negli Usa per curare una dei suoi cinque figli, affetta da una grave carenza renale dalla nascita e trapiantata a soli quattro anni. Opera nella promozione sociale occupandosi principalmente di diritti dei più piccoli.
Laura Armanni è nata a Sesto San Giovanni il 9 giugno 1975. Di origine bresciana, ha vissuto prima nel milanese e poi nella Bergamasca, dove si è sposata e avuto tre figli. Nutre una grande passione per arte e letteratura. Dal 2007 si è trasferita nelle Marche con la famiglia, alla ricerca di un ambiente più vivibile.
Le due autrici operano entrambe come volontarie in associazioni Onlus che si occupano principalmente di donne in difficoltà. Grandissime amiche da sempre, si definiscono «gemelle» per la particolarità di essere nate lo stesso giorno a pochi minuti di distanza, anche se da madri diverse.


© RIPRODUZIONE RISERVATA