Sabato 06 Dicembre 2008

Gherardini pensa all’arte All’asta per modelli della Bellona

Il marchio storico Gherardini pensa alla sua città e all’arte. Nato a Firenze nel 1885 ed acquisito nel 2007 da Braccialini, questo brand famoso per le sue collezioni di borse ha deciso di finanziare il restauro di un’opera d’arte fiorentina.

È infatti questa la finalità della charity action di cui Gherardini è protagonista su www.ebay.it dal 9 al 23 dicembre prossimi. Saranno infatti messi all’asta tre speciali modelli della famosa borsa «Bellona», lanciata nel 1967 e diventata subito un’icona della maison toscana.

Le tre Bellone scelte per l’iniziativa sono caratterizzate da un comune leit motiv iconografico: la «Monna Lisa» di Leonardo da Vinci che, secondo il Vasari, si ispirò proprio a Lisa Gherardini per dipingere l’enigmatica ed affascinante Gioconda. Nello specifico, saranno vendute all’asta un esemplare unico di Bellona, «Monna Story», dipinta a mano dall’artista Giacomo Piussi, e due modelli di Bellona «Monna Rosa» (limited edition di 12 esemplari) che riproducono in digitale il tema pittorico nelle nuance del rosa e del fucsia.

Il ricavato della vendita sarà devoluto al restauro di un olio su tavola di autore toscano ignoto risalente all’ultimo quarto del XVI secolo. Il dipinto rappresenta una Madonna con Bambino, affiancata da Sant’Antonio Abate e da un’altra figura di Santo. Proveniente da un antico convento fiorentino, l’opera è oggi di proprietà della Amministrazione provinciale di Firenze ed ha la sua attuale collocazione nel Museo di Palazzo Medici Riccardi, già residenza di Lorenzo il Magnifico.

Inoltre, con la medesima finalità, gli altri dieci esemplari numerati di «Monna Rosa» saranno posti in vendita nelle boutique monomarca Gherardini di Firenze, Milano, Roma e in Giappone durante la settimana della moda milanese in programma dal 24 febbraio al 5 marzo 2009.
(08/12/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags