Rossetti, che pazzia Must dell’inverno

Rossetti, che pazzia
Must dell’inverno

Siete mai state malate di «Rossettite»? Quest’inverno non potrete farne a meno.

Capita se la mattina vi svegliate e siete già in ritardo. Capita se nonostante tutto correte davanti allo specchio e prima di chiedervi cosa indosserete, vi chiedete quale rossetto sceglierete per la vostra giornata. Ecco, allora siete malate di «Rossettite».

Ne parla spesso anche Clio nel suo popolarissimo blog Clio MakeUp e nei suoi video tutorial. La «Rossettite» è una vera e propria malattia. Ne soffre almeno 1 donna su 3 e questa povera sfortunata dilapida un patrimonio in stick più o meno costosi, più o meno opachi, più o meno liquidi ogni mese.

Rossetti Mac

Rossetti Mac

Del resto, lo dicono gli economisti, il rossetto è da sempre il «bene rifugio» di ogni donna. Ogni donna sa che con un tocco di rosso sulle labbra sembrerà non solo più bella, ma anche più sana. Tant’è che il rossetto – soprattutto quello rosso – è stato il segreto di ogni donna in tempo di crisi (personale, amorosa, economica che sia). Crisi o non crisi, io sono malata. La Rossettite mi ha colpito il giorno stesso in cui a 12 anni comprai il mio primo oggetto del desiderio. Ma vi assicuro che quest’autunno non potrete non ammalarvi anche voi. Perché sarà una pioggia di nuovi lipstick - sì, quelle davvero alla moda lo dicono in inglese - in profumeria. Proviamo a capire quali sono quelli davvero imperdibili.

Rossetti Chanel

Rossetti Chanel

Rosso prima di tutto
Il rosso non tramonta mai sulle labbra di una donna. Resta il colore fondamentale. Quello che ci ricorda il passato perché magari lo indossava la mamma o la nonna e che ci ricorda il lusso delle grandi star hollywoodiane.

Che sia un rosso scuro (Chanel) come sulle labbra di Kristen Stewart oppure un rosso elegante e acceso (Dior) come quello di Natalie Portman, è questo il colore che resta al centro di ogni ricaduta nella «Rossettite». E se vi state chiedendo se il rosso è adatto davvero a tutte, ve lo confermo. Sì, va bene sempre.Non fatevi fregare da chi dice che il rosso è perfetto solo per le ragazze giovani, o per quelle con le labbra polpose o ancora solo per la sera. Il rosso è perfetto sempre. Anche con un paio di jeans e le labbra sottili. Basta saperlo applicare, magari aiutandosi con matita e pennello.

L’importante è che sia «pigmentato».
Ormai si dice così. Pigmentato. Vuol dire che un rossetto «scrive bene», lasciando una traccia di colore intensa e possibilmente veritiera su ogni tipo di colore di labbra. Quante volte avete acquistato un rossetto che vi sembrava perfetto, per poi scoprire che sul colore naturale delle vostre labbra perdeva qualcosa? Ecco, questo non deve succedere. Tra i migliori in circolazione quelli di Yves Saint Laurent, come questo rosso iconico (Rouge Pour Couture N.1) che indossa la modella Cara Delevingne. Ma la novità della stagione arriverà tra poco per MAC Il brand americano infatti lancerà Liptensity, acclamato come il rossetto meglio pigmentato di sempre. Staremo a vedere.

Osare. Parola d’ordine autunno-inverno 2016 2017
Per vere malate di «Rossettite», per quelle che ormai hanno provato tutto, questa stagione si riempie di colori inediti e intensi. Per vere esperte. Si parte dai colori caldi e scuri, dal porpora al cioccolato. Portare un rossetto molto scuro è più difficile che portarne uno rosso fuoco. Bisogna applicarlo bene e soprattutto avere il giusto tono di carnagione. Ma non c’è una vera e propria regola e così un marrone cioccolato non dovrebbe mancare nel vostro beauty questo autunno. Come quello di Rihanna, per esempio (Dior). Ma se i toni caldi del cioccolato non vi convincono o li avete già più che provati, allora è ora di spingervi oltre. I colori più estremi sono finalmente sdoganati anche per le labbra. Se vi state chiedendo quale sarà quello più esplosivo per la stagione, io vi dico che sarà un blu scuro, presente in molte collezioni. In particolare, per Make Up For Ever nei nuovi Artist Rouge.

Non vi spaventate. La «Rossettite» è così. Parte subdola e sottile, per poi esplodere in mille sfaccettature. Se pensate di soffrirne, arrendetevi. Non esiste cura.

Lucia Ruggiero
www.bellezza4you.com


© RIPRODUZIONE RISERVATA