Superga, capsule orobica Tornano le mitiche «2750»

Superga, capsule orobica
Tornano le mitiche «2750»

MC2 Saint Barth lancia una nuova linea dal gusto anni Ottanta con Superga: una collezione di scarpe da ginnastica che si rifà al modello più famoso: l’inconfondibile «2750» è stata disegnata dall’ufficio stile dell’azienda di Milano capitanata dal bergamasco Raffaele Noris e Massimiliano Ferrari e prodotta dalla storica azienda di calzature BasicNet.

«Obiettivo è stato quello di reintepretare l’intramontabile sneakers con una capsule collection per donna, uomo e bambino - spiega Noris -. Resta la celebre suola in gomma naturale vulcanizzata, la scarpa si ”veste” quindi con la bandiera a quadri bianchi e rossi, il check che caratterizza MC2 Saint Barth». I modelli sono in puro cotone e si colorano delle tonalità classiche come il blu, il bianco e il verde scuro: «Per la donna abbiamo penato a una zeppa in corda rosa cipria, tonalità studiata ad hoc per un look fresco e dinamico - commenta Noris -. Per i più piccoli la sneaker ha una chiusura a strappo, ma c’è anche la linea “teenager” con i lacci».

Ma non solo: il brand, noto per i suoi costumi e le fresche e caraibiche fantasie, spinge sempre di più su un total look: «Per vestire tutte le generazioni con un abbigliamento adatto “fuori dall’acqua” - commenta Noris -. Dai copricostumi a leggeri abiti per le serate estive; dai bermuda alle camicie di lino. Un progetto sempre più corposo che ovviamente non rinuncia alla linea beachwear». E il mood sono le tinte uniche accese, fantasie sgargianti e, per la donna, un ritorno al costume intero, vero e proprio must della stagione. «Siamo partiti nel 2001 solo con i costumi e ora la collezione comprende abiti, pantaloni, casacche, coprispalla, oltre agli accessori per la spiaggia e tutta una linea di camicie realizzate con i cotoni e il denim Albini».

Il Cotonificio di Albino non è l’unico partner dell’azienda che ha sede a Milano: «Bergamo resta una base importante e quasi tutti i nostri dipendenti arrivano dal territorio orobico – spiega Noris -. In Valle Seriana c’è anche il nostro magazzino e collaboriamo con laboratori locali per la realizzazione di alcune linee. Tra i nostri più importanti fornitori la Carvico e la Sitip di Cene».

La produzione è internazionale: «Produciamo in Europa ma anche in India e Nord Africa» continua Noris. Con una crescita esponenziale: «Abbiamo una trentina di monomarca in Italia e all’estero: uno di questi è ovviamente a Saint Barth. Il bacino del Mediterraneo è la nostra forza e abbiamo appena aperto una boutique a Cannes». Poi ci sono i rivenditori: «Stiamo crescendo in Italia, ma anche in Europa e stiamo puntando sul Medio Oriente come nuova area su cui sviluppare una rete commerciale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA