Mercoledì 30 Marzo 2011

Polenta da passeggio
alla Fiera di Gandino

Si annuncia il tutto esaurito domenica 3 aprile a Gandino per la Fiera di San Giuseppe. La manifestazione, coordinata dalla Pro Loco, richiama migliaia di visitatori dalla Valle Seriana e dalla provincia e propone circa duecento banchi espositivi, disseminati in tutto il centro storico.

«La Fiera rappresenta un pezzo di storia gandinese – conferma Lorenzo Aresi, presidente Pro Loco– e affonda le proprie origini addirittura nel 1600. Davanti al Municipio distribuiremo i semi del Mais Spinato di Gandino, la varietà tipica selezionata grazie al Centro di Maiscultura di Stezzano e oggetto di un progetto di valorizzazione che ha visto nascere anche specialità come il Biscotto Melgotto e la Spinata». Dai semi alla tavola, visto che a pochi passi da Piazza Vittorio Veneto sarà allestito uno stand enogastronomico dove la polenta accompagnerà gli insaccati prodotti «in diretta» dalle abili mani dei Norcini Bergamaschi, la neonata associazione che proporrà al pubblico le modalità di preparazione di insaccati, cotechini e salsicce.

Legata alla gastronomia anche un'altra novità, proposta dall'Albergo Caffè Centrale, che al tradizionale «pranzo in Fiera» con menu turistico a 15 euro tutto compreso, aggiunge la «Polenta da passeggio».

In occasione della fiera la Biblioteca Civica inaugura la «Primavera dei piccoli lettori», dai 3 ai 6 anni, con laboratori di lettura animata nel corso della mattinata, che verranno ripetuti tutti i sabati di aprile. Il Micronido Ambarabà di via Ghirardelli proporrà un open day straordinario dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18, con laboratori creativi e aperitivo o merenda con i genitori. Il Museo della Basilica, aperto con visite guidate, inaugurerà la mostra dedicata alle Sculture Rinascimentali, presentando le proprie collezioni dopo i recenti restauri. Spiccano fra le altre le Ante Lignee provenienti dall'antica chiesa di Santa Maria. Sarà disponibile anche un banco sul Sagrato, con oggetti d'antiquariato. In paese da alcuni giorni sono presenti anche due distinte aree Luna park. Le vie del centro rimarranno chiuse alle auto dalle 6 sino a sera, con percorsi alternativi per raggiungere le frazioni di Barzizza e Cirano, oltre a casa di riposo e monte Farno. Il flusso di visitatori proveniente da fuori paese potrà usufruire di una serie di parcheggi, gestiti dai giovani di AnimalCortile e dai genitori della Scuola Materna.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata