Martedì 27 Settembre 2011

Domenica c'è
la prima «StraMazzi»

Il passaparola viaggia online. Su Facebook da qualche giorno c'è la pagina dedicata alla «Prima StraMazzi», la marcia non competitiva per le vie di Bergamo promossa dall'associazione genitori Mazzi dell'istituto comprensivo di via Calvi. L'appuntamento è domenica alle 9 davanti alla scuola di via Calvi. Chi è invitato? La corsa è aperta a tutti: agli alunni con i genitori, agli amici, agli insegnanti e al personale dell'istituto comprensivo, agli ex alunni e a tutti coloro che vogliono passare una mattina in allegria. Le locandine campeggiano sulle porte di tutte le scuole dell'istituto: le scuole dell'infanzia Orio e San Tomaso, le primarie Biffi, Calvi, Don Bosco e Orio, le secondarie Lotto e Mazzi.

Perché la «StraMazzi»? I motivi sono diversi, spiegano dall'associazione genitori Mazzi presieduta da Roberta Schiavone: dare visibilità alla scuola e creare senso di appartenenza, creare un'occasione per essere vicini e valorizzare il lavoro della scuola che si distingue grazie all'operato del dirigente Emanuele Messina e del gruppo insegnanti per l'attenzione anche a temi come l'integrazione e l'interculturalità, in considerazione anche dei tanti alunni stranieri che frequentano l'istituto. E poi: raggruppare gli ex alunni per un momento di festa.

Come iscriversi? Per avere tutte le informazioni necessarie basta un clic sul sito www. genitorimazzi.it/ stramazzi oppure scrivere all'indirizzo stramazzi@genitorimazzi.it. Il costo dell'iscrizione è di 5 euro. I fondi raccolti serviranno per migliorare il servizio e l'offerta formativa della scuola. Nessun timore di «stramazzare» prima... Non c'è bisogno di essere superatleti – dicono gli organizzatori –, sarà una camminata (due percorsi da 5 e 10 chilometri) tra amici. E allora tutti alla «StraMazzi».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata