Giovedì 16 Luglio 2009

A Sant'Anna
la festa è doppia

Il campanile illuminato e tante iniziative caratterizzano anche l'edizione 2009 della festa patronale di Sant'Anna in Borgo Palazzo, a Bergamo, parrocchia che quest'anno ricorda il 150° di fondazione. Reintrodotta un decennio fa, la festa patronale si è ormai ritagliata uno spazio importante nella vita della città. «Per la nostra parrocchia - sottolinea il parroco don Eliseo Pasinelli - la festa patronale è ormai diventata un momento unificante e molto partecipato. Malgrado il periodo estivo, le diverse iniziative richiamano numerosi fedeli. Partecipano i residenti, quelli che da tempo si sono trasferiti in altre comunità e anche persone di altri quartieri cittadini e paesi. Per i nuovi residenti, la festa patronale è un momento di incontro con la parrocchia e con la gente del borgo».

La prima chiesa di Sant'Anna, piccola e disadorna, fu eretta nel 1613 a causa della distanza con la parrocchia di Sant'Alessandro della Croce da cui dipendeva. In seguito all'aumento della popolazione, fu decisa la costruzione dell'attuale chiesa, la cui prima pietra venne benedetta il 13 aprile 1841 dal vescovo Carlo Gritti Morlacchi. La chiesa fu consacrata dal successore Pierluigi Speranza il 26 luglio 1856. Il 6 agosto 1859 lo stesso vescovo costituì la nuova parrocchia di Sant'Anna. Come primo parroco venne nominato il canonico monsignor Alessandro Noli, che guidò la parrocchia cittadina per ben cinquant'anni. Nel corso del Novecento, la chiesa è stata più volte ristrutturata e così pure il campanile.

Le iniziative della festa patronale iniziano sabato 18 luglio alle 19 in oratorio con la Messa di apertura, concelebrata dai preti novelli. Seguirà il servizio ristoro e l'intrattenimento. Domenica 19 luglio, giornata dedicata agli ammalati e agli infermi nel 50° di fondazione dell'Unitalsi parrocchiale: alle 10,30 nella chiesa parrocchiale la Messa e l'unzione con Sacro crisma; alle 12 il pranzo all'asilo, seguito dalla tombolata, dal Rosario e dalla benedizione. Lunedì 20 luglio, in oratorio, alle 17 i tornei per ragazzi e adulti e alle 19 largo alla paninoteca. Martedì 21 luglio, sempre in oratorio, la «fiaccolata sotto le stelle», seguita dall'anguriata. Il giorno seguente, alle 21, la commedia dialettale «Matrimòne in famèa». Giovedì 23 luglio, giornata eucaristica con adorazione in chiesa dalle 10 alle 18,30; alle 19 paninoteca e pianobar in oratorio. Il giorno seguente, alle 21 musica giovani e paninoteca. Sabato 25 luglio, dalle 19,30 ristorazione e pizza; alle 21 l'intrattenimento folk. Domenica 26 luglio, festa dei Santi Anna e Gioacchino: Messe alle 8,30 e 10,30 (solenne, presieduta dal parroco, con ricordo degli anniversari di matrimonio); alle 17 la benedizione dei bambini e dei genitori; alle 18 la Messa solenne presieduta dal parroco, seguita dalla processione per il borgo antico con il Corpo musicale di Osio Sotto; alle 20 ristorazione e paninoteca in oratorio; alle 22,30 l'estrazione dei premi della lotteria. Ogni giorno rimarrà aperto il banco vendita del laboratorio parrocchiale, i cui proventi saranno destinati ai bisogni della chiesa, dei poveri e delle missioni.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata