Dalmine, la nuova stagione teatrale parte con Michela Andreozzi

Dalmine, la nuova stagione teatrale
parte con Michela Andreozzi

Riparte sabato 17 ottobre a Dalmine la nuova stagione teatrale: un «contenitore» artistico formato da 25 appuntamenti e 5 rassegne diverse, pensato per avvicinare al palcoscenico - e alle emozioni che sa regalare - veramente tutti.

Bambini e famiglie con la «Magia delle storie», associazioni con gli spettacoli a scopo benefico del «Teatro per il sociale», adulti che vogliono riflettere con il teatro impegnato di «A riveder le stelle» o che cercano semplicemente di staccare dalla quotidianità grazie al «ComicoTeatro», senza dimenticare gli amanti della musica con gli appuntamenti de «La figurazione delle Cose invisibili»

«Vorremmo che ciascuno, indipendentemente dal motivo per cui viene a teatro - ridere, riflettere, condividere emozioni o anche imparare qualcosa – spiega l’assessore alla cultura del Comune di Dalmine Paolo Cavalieri – possa trovare a Dalmine qualcosa che fa al caso suo, che tutti i dalminesi ma non solo possano considerare il civico di Dalmine come il “loro” teatro».

Si parte con il sorriso del Teatro Comico, sabato 17 ottobre alle ore 21.00, con Michela Andreozzi e il suo «Maledetto Peter Pan», tratto dal fumetto francese «Le Demon de Midi». Uno spettacolo a metà tra una commedia e un monologo, per raccontare il tradimento derivante dalla «Crisi di Mezza età». La voce (rotta, disperata, cattiva ma sempre esilarante) della protagonista, racconta tutte le fasi dell’Elaborazione del Lutto: la Depressione sul Divano, il Confronto con parenti ed amici (che naturalmente già sanno), la ricerca di un Ex Disponibile alla Consolazione e la feroce Autocritica che sfocia nella Flagellazione .

Il vero countdown però è già cominciato: la data da segnare sul calendario, se avete bambini, è quella di domani 18 ottobre alle ore 16.30 dove a Dalmine sbarca l’allegra combriccola del Teatro dell’Archivolto (in collaborazione con il Teatro Prova) con la «Pimpa e cappucetto Rosso». Lo spettacolo interpretato da Gabriella Picciau è un vero e proprio cult per bambini da ormai 10 anni: ispirata alla fiaba di Perrault, la Pimpa, indossata la famosa mantellina rossa, incrocia le sue avventure con quelle di Cappuccetto Rosso, Giallo, Verde, Bianco.

C’è poi la prosa con il ritorno di Christian di Domenico. Dopo il lavoro su Don Pino Puglisi è infatti atteso al Civico con «Nel mare ci sono i coccodrilli» tratto dal libro di Fabio Geda - che ha partecipato all’ adattamento - la storia vera di Enaitollah Akbari: dalla sua nascita in Afghanistan con la persecuzione della sua famiglia da parte dei talebani al suo avventuroso viaggio in Pakistan e Iran fino all’arrivo in Italia. Una proposta di qualità che però non dimentica la solidarietà: sono ben sei gli appuntamenti della stagione 2015-2016 con ingresso ad offerta libera, con il ricavato che sarà interamente devoluto a favore delle associazioni che si occupano di autismo, disabilità, migranti, lotta contro i tumori femminili e assistenza domiciliare per malati oncologici.

Per il programma completo: www.dalminecultura.bg.it, la prenotazione a tutti gli spettacoli è consigliata presso l’Ufficio Cultura al 035564952.


© RIPRODUZIONE RISERVATA