Domenica 31 Luglio 2011

Elfi e fantasmi
in Valle Aurina

L'estate più magica che c'è è nelle Valli di Tures e Aurina (BZ). Dal 27 giugno al 2 settembre 2011 il miniclub estivo “Le avventure degli Elfi“ è il Paese delle Meraviglie per i bambini e i ragazzi dai 6 ai 12 anni i quali attraverso giochi, attività sportive e di socializzazione vanno alla scoperta di luoghi, natura, storie e tradizioni dell'Alto Adige accompagnati da uno staff di animatori e in totale libertà dai genitori.

Lo scenario naturale di vette, prati, boschi e ruscelli nasconde angoli fatati dove provare tante nuove emozioni sconosciute. Castel Taufers diventa la cornice per i Giochi Medievali, un intero pomeriggio durante il quale i piccoli, abbigliati da cavalieri e dame, possono imparare tante cose su quel periodo storico. Narrazioni sugli usi e i costumi dell'epoca, un torneo di tiro con l'arco, balli in girotondo, prova dell'armatura, spettacoli di saltimbanchi, decorazioni e una caccia al tesoro sono il sale di un'avventura da batticuore a misura dei più giovani.

Alla Miniera di Predoi, un tempo attiva per l'estrazione del rame e ora stazione climatica dove respirare aria pura, i piccoli accedono a bordo dello speciale trenino, decorato appositamente, che si ispira a quello dei nani scavatori amici di Biancaneve. Berretto in testa, mantellina in spalla, lanterna e strumenti da scavo in mano, e la caccia al tesoro fra le cavità più nascoste può iniziare. Durante la mattinata, poi, c'è spazio anche per ascoltare le storie dei minatori di un tempo. Il maso altoatesino, vera fattoria d'alta quota, si trasforma per i più piccini nel “posto del si può”.

Lì infatti tanti divieti della vita di tutti i giorni si possono infrangere. È possibile accarezzare compagni di gioco speciali come conigli, gatti, vitelli, capre, mucche e cavalli, osservare come lavora il contadino, nel fienile e nella stalla, mettere le mani in pasta imparando a preparare i canederli, a impastare e cuocere il pane nel forno a legna… E dopo una golosa merenda e i giochi sul prato ci si tuffa nel fieno fresco, per poi terminare con una bella gita in carrozza. Nel fienile si scopre anche il mondo del circo. In un solo pomeriggio si impara l'arte di truccarsi da clown, di fare il giocoliere e ad andare sui trampoli e in monociclo. E si possono persino mungere le caprette del maso.

L'appuntamento più emozionante con gli amici a quattro zampe è il pomeriggio al maneggio. Quale occasione migliore per i cuccioli d'uomo per avvicinarsi al mondo dei cavalli e scoprire il mondo di queste dolci e intelligentissime creature? Nei boschi dei parchi delle Valli di Tures e Aurina gli esploratori in erba vanno invece alla ricerca, per un'intera giornata, dei nascondigli degli animali e dei segreti di fiori ed alberi, imparando anche a costruire recinti, a innalzare dighe nei ruscelli e a realizzare una casetta sull'albero.

Dopo una rigenerante grigliata di fronte al vecchio mulino si cambia elemento, passando dalla terra all'acqua. Ed ecco che, in tutta sicurezza, si fa a gara fin verso le cascate sulle piccole canoe ricavate dalla corteccia dei tronchi. Il brivido continua al calare della notte, portando con sé un alone di mistero. Fra le volte di Castel Taufers sembra infatti che si aggiri lo spirito della principessa Margarete Von Taufers che, secondo la tradizione, nel 1500 si sarebbe innamorata di un giovane di basso lignaggio contro il volere della famiglia. La leggenda vuole che il giorno delle nozze un parente avrebbe scoccato una freccia al petto dello sposo, uccidendolo.

La principessa allora si sarebbe rifugiata in lacrime nella Stanza delle Streghe, dove avrebbe continuato a piangere per sette anni fino al giorno in cui, senza più nulla da versare e con il cuore ancora colmo di dolore, Margarete von Taufers si sarebbe lanciata dalla torre più alta del maniero. Si narra che ancora oggi, nelle notti di luna piena, si possano udire le sue lamentele e i suoi pianti. Questa e le altre storie delle guide della roccaforte di Campo Tures (BZ) sono le protagoniste notturne dell'Ora del Fantasma. In pieno giorno invece i miniavventurieri testano il loro coraggio all'adventure camp d'alta quota in malga. Scalate, esercizi con la corda per calarsi da imponenti altezze, prove di coraggio, salto nella tela di salvataggio, team experience e flying fox in completa sicurezza sono le imprese da compiere per poter diventare perfetti Indiana Jones.

E per ammirare il magnifico verde circostante da una prospettiva insolita c'è il river rafting, l'escursione di un pomeriggio fra le onde del torrente Aurino che si conclude con una emozionante doccia in una cascata. Il costo della partecipazione alle diverse iniziative è variabile, ma si attesta intorno ai 20 euro a bambino per uscita.

Per informazioni:
Consorzio turistico Area Vacanze Valli di Tures e Aurina (Alto Adige – Südtirol), Via Aurina 95 – 39030 – Cadipietra – Valle Aurina (BZ) Tel. 0474.652081 : www.tures-aurina.com/elfi

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags