Il museo dei «cuori infranti» raccoglie i ricordi degli ex
Oggetti esposti nel museo

Il museo dei «cuori infranti»
raccoglie i ricordi degli ex

Nel centro storico di Zagabria ha sede uno dei musei più curiosi d’Europa: il «Museum of broken relationships», noto come «museo dei cuori infranti», è anche online.

Capita a volte che da un cassetto spuntino vecchie fotografie, lettere, biglietti o regali di amori passati: oggetti che non riusciamo a buttare via, ma che sono anche troppo «ingombranti» per rimanere con noi. Il curioso museo di Zagabria nasce proprio per dare una nuova collocazione a questi oggetti, quasi per esorcizzare il dolore. L’idea nasce dalla storia d’amore finita tra l’artista Drazen Grubisic e la produttrice Olinka Vistica che realizzarono una mostra nel 2006, perché quello che era stato non andasse perduto.

It's perfect time to erase all that's bad and make some free space for new great memories :) Have fun tonight! #Brokenships

Posted by Museum of Broken Relationships on Giovedì 31 dicembre 2015

Presentata per la prima volta al 40° Salone dell’arte applicata e del design di Zagabria, la mostra è stata in moltissime città d’America, d’Europa e d’Asia. Il pubblico poteva donare un oggetto all’esposizione, prendendo parte alla creazione che così cresceva e cambiava ad ogni tappa. La mostra continua a viaggiare nelle maggiori città del mondo, ma è a Zagabria che ha trovato la sua fissa dimora dal 2010, appunto nel Museum of broken relationships.

Wisdom from our Book of Confessions :) #Brokenships

Posted by Museum of Broken Relationships on Lunedì 21 dicembre 2015

Il museo è articolato in tre parti. La prima è virtuale con il sito https://brokenships.com/ dove è possibile condividere in rete la propria esperienza, i ricordi e i luoghi dell’amore finito; c’è poi lo spazio fisico del museo, dove gli oggetti vengono esposti e sostituiti ciclicamente con i nuovi arrivi; infine c’è una parte interattiva, una stanza nella quale i visitatori lasciano dichiarazioni personali (in formato audio) legate alla loro vita di coppia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA