Martedì 02 Marzo 2010

Bestemmie in campo, prime condanne
Squalificati Di Carlo e Lanzafame

L'allenatore del Chievo, Domenico Di Carlo, ed il calciatore del Parma, Davide Lanzafame, sono i primi squalificati dal Giudice sportivo Gianpaolo Tosel in serie A per aver bestemmiato. Entrambi hanno subito uno stop per un turno per avere - entrambi su segnalazione della Procura federale - «proferito un'espressione blasfema».

Nessun provvedimento sanzionatorio, invece, per Michele Marcolini del Chievo, la cui condotta è stata esaminata sempre su segnalazione della Procura federale. Marcolini è stato comunque fermato per un turno a causa dell'espulsione durante Chievo-Cagliari di domenica scorsa.


Stop di un turno anche per Moro, Luciano, Yepes (Chievo), Nainggolan (Cagliari), Alvarez (Catania), Cassani (Palermo), Gattuso (Milan), Padoin (Atalanta), Ziegler (Sampdoria).

Ammonizione ed ammenda di 1.500 euro per Quagliarella (Napoli) e Mannini (Sampdoria), rei di aver simulato un intervento falloso in area. Ammonizione con diffida ed ammenda di 5.000 euro per l'allenatore della Lazio, Reja, ed emmonizione con diffida ed ammenda di 3.000 euro per il presidente del Catania, Pulvirenti, entrambi allontanati dall'arbitro nel corso delle rispettive gare.
Tra le società, ammende a Napoli (8.000 euro), Inter, Livorno (6.000 euro), Catania (3.000 euro).
(ITALPRESS).

a.ceresoli

© riproduzione riservata