Lunedì 08 Marzo 2010

Basket in carrozzina, la Sbs
sconfitta in casa dal Torino

Operazione aggancio non riuscita alla Special Bergamo Sport Siemens Montello che contro Torino, nell'incontro valido quale 7a giornata di ritorno di serie A2 di basket in carrozzina, ha subito la sua seconda sconfitta casalinga della stagione. I piemontesi hanno vinto la partita infliggendo alla squadra bergamasca ben 15 punti di scarto, 42-57 lo score finale, il passivo più pesante rimediato dalla squadra di coach Claudio Tombolini in questa stagione.

La SBS non è mai riuscita ad entrare in partita, forse la troppa tensione, la voglia di fare risultato a tutti i costi dal momento che vincendo contro Torino sarebbero accresciute le possibilità bergamasche di accedere ai play off ha condizionato la SBS che si è peraltro trovata ad affrontare un Torino ben organizzato, bravo a difendere e a chiudere con efficacia tutte le azioni offensive dei padroni di casa ripartendo velocemente e colpendo puntualmente la difesa orobica.

Gli ospiti partono benissimo e infliggono un 8-18 ai bergamaschi nel primo quarto facendo chiaramente capire di essere arrivati nella palestra di via dei Carpinoni con il chiaro intento di vincere. La SBS si aggiudica il secondo quarto pur non riuscendo a colmare tutto il passivo rimediato nei primi 10 minuti di partita. Nel terzo quarto si impongono ancora i torinesi, 8-15; l'ultimo quarto si chiude 14-13 per i bergamaschi.

«Ci giocheremo l'accesso ai play-off nelle ultime due giornate di campionato - ha dichiarato coach Claudio Tombolini a fine partita - sarà soprattutto la sfida di Treviso a decidere chi tra noi e loro si aggiudicherà l'ultimo posto disponibile per disputare gli spareggi promozione». Dando pressochè per scontato che Vicenza vinca il campionato e acceda direttamente in A1; così anche che Torino si sia già conquistato uno dei due posti disponibili per accedere ai play-off, saranno quindi Trevsio ed SBS a contendersi il secondo e ultimo.

«Non mi piace parlare dell'operato degli arbitri - ha aggiunto coach Tombolini - questa volta però sono costretto a farlo. Ho visto poca serenità nelle decisioni dei due arbitri che ci hanno diretto contro Torino, ma non è la prima volta. Sono preoccupato e nello stesso tempo vigile, la SBS non si farà mettere i piedi in testa da nessuno, questo deve essere chiaro».

Ora il campionato di serie A2 osserverà una lunga sosta, si ritornerà infatti in campo ad aprile. La SBS non va però in vacanza, tutt'altro, sabato prossimo al Centro Sportivo Italcementi Trofeo KCS, quadrangolare internazione con i bosniaci del Kik “Una-Sana” Bhiac, i campioni d'Italia del Santa Lucia Roma (detentori del trofeo), l'Amicacci Giulianova e naturalmente la SBS.

k.manenti

© riproduzione riservata