Giovedì 11 Marzo 2010

Nessuna buona notizia dal Casms
Resta il divieto trasferta a Parma

Nessuna buona notizia dal Casms per Parma. Il Comitato nazionale di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive aveva deciso la chiusura del settore ospiti e il divieto di vendita dei biglietti per la partita di domenica al «Tardini» ai non residenti in Emilia Romagna e non ha cambiato idea, visto che nelle ultimi decisioni adottate non fa nessun riferimento a Parma-Atalanta di domenica.

Il Casms ha deciso che per Milan-Napoli del 21 marzo il settore ospiti sarà aperto per i possessori della «tessera del tifoso» e per coloro cui si faranno «garanti». Per tale partita, i possessori della «tessera del tifoso» potranno quindi farsi «garante» per acquistare fino a quattro tagliandi a favore dei soli residenti nella Regione Lombardia.

Possibilità di seguire la gara anche per i tifosi bianconeri in occasione di Sampdoria-Juventus dello stesso giorno, con la limitazione della vendita di un solo tagliando per ciascun spettatore ospite, con incedibilità dello stesso. La vendita dei tagliandi per gli altri settori è riservata ai soli residenti nella Regione Liguria, con incedibilità dello stesso. Per Napoli-Juventus del 25 marzo, poi, l'organo ha determinato la misura del biglietto singolo per ciascun spettatore residente nella Regione Campania, con incedibilità dello stesso.

Nulla di nuovo dunque per Parma-Atalanta. Ma i tifosi nerazzurri invitano «tutta la tifoseria a partecipare in massa a quella che potrebbe diventare la partita della svolta». Anche in caso di conferma della chiusura del settore ospiti per una «massiccia presenza fuori dall'impianto emiliano». Se non ci saranno ulteriori decisioni del Casms, soltanto il questore di Parma potrebbe riaprire il settore ospiti ai tifosi nerazzurri.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata