Domenica 06 Giugno 2010

Vale: «Brutta caduta, ora sto bene
Torno presto, ma senza fretta»

«Sto bene, ringrazio tutti quelli che sono al Mugello, ho visto tutti gli striscioni, ringrazio i piloti che mi sono vicini, è una bella soddisfazione in un momento difficile». Prime parole di Valentino Rossi dopo l'intervento a cui è stato sottoposto per ricomporre la frattura esposta alla tibia della gamba destra rimediata nelle libere del Gran Premio d'Italia.

Il Dottore, intervenuto ai microfoni di Sport Mediaset poco prima della prova di MotoGp, ammette che la sua è stata «una brutta caduta, un brutto infortunio, ma il morale è abbastanza alto, anche perché ho scoperto di avere un buonissimo rapporto con la morfina», ci scherza su.

Per quanto riguarda l'intervento, Rossi conferma che «l'operazione è andata bene, la frattura è stata rimessa in linea, mi hanno messo un chiodo nella gamba e domani faremo l'altra parte dell'operazione per richiudere la ferita e poi bisognerà aspettare un po'. Ci vorrà un po' di tempo, l'importante è che si potrà tornare al 100%».

Il centauro di Tavullia racconta di aver rivisto le immagini della caduta. «È stata brutta ma lo è stata ancora di più dalla moto - sorride -. Ho capito subito che mi ero fatto male, vedere il piede staccato dalla gamba non è stata una bellissima sensazione, è stato un momento difficile, di paura ma piano piano è andata meglio e ora sto abbastanza bene».

Il Gp del Mugello lo vedrà così dall'ospedale. «Speriamo che non vinca nessuno - scherza ancora Rossi, che tranquillizza i suoi tifosi -. Torno presto ma senza fretta».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata