Giovedì 24 Giugno 2010

Coppola non vuole dualismi:
«Si decida chi sarà il titolare»

Ventiquattr'ore di riflessione e palla a Stefano Colantuono: la comproprietà di Nando Coppola tra Atalanta e Milan è stata il piatto forte di mercoledì e lo sarà anche giovedì. In pratica l'Atalanta chiederà al tecnico romano su quale portiere puntare tra il giovane Consigli e il veterano Coppola: contattato da Bergamo Tv, Coppola ha detto di considerare svantaggioso per entrambi un ulteriore contemporanea permanenza in serie B. Niente dualismi, quindi, ma una scelta chiara e precisa su quello che sarà il prossimo titolare, altrimenti meglio cambiare aria.

Ma per Coppola l'Atalanta rimane la priorità e per rimanere a Bergamo, da numero uno, Coppola si è anche detto disponibile a ritrattare il suo ingaggio che per sua ammissione ha parametri economici importanti, forse troppo, per l'Atalanta tra i cadetti.

Il centrocampista svizzero Basha è un giocatore dell'Atalanta, ma per l'ufficialità dell'erede di Guarente bisognerà aspettare giovedì mattina quando Frosinone e Rimini risolveranno la sua comproprietà. Solo una pratica burocratica, per intenderci.

Infine nonostante le rassicurazioni c'è da risolvere la situazione di Tiribocchi: da Jesolo l'attaccante romano, che è sotto contratto per altre due stagioni, ha confermato di aver chiesto alla società un ritocco dell'ingaggio per allinearsi ad altri compagni di squadra prima gratificati e di aspettare da una decina di giorni una risposta dall'Atalanta che non è ancora arrivata. Non è una questione di serie A e di offerte, che pure sono arrivate al suo procuratore: Tiribocchi aspetta l'Atalanta e di trovare un compromesso. Percassi e Spagnolo si sono espressi pubblicamente dichiarando che Tiribocchi resta a Bergamo, impossibile pensare che questo silenzio significhi che la società si stia guardando intorno in cerca di alternative al Tir.

a.ceresoli

© riproduzione riservata