Lunedì 08 Novembre 2010

L'AlbinoLeffe va a Torino:
visiterà anche il museo Granata

Torri non ce la fa: l'attaccante dell'AlbinoLeffe non è nella rosa per la trasferta di martedì a Torino. Per quel che riguarda Regonesi, Passoni, Cissè si tratta invece di semplice turno di riposo. Dall'infermeria nessuna novità di rilievo, salvo il rientro di Martinez, regolarmente convocato. Infortunati sono Bombardini, Pesenti e Manzoni, oltre al già citato Torri.

L'AlbinoLeffe ha svolto l'allenamento di rifinitura nel pomeriggio lunedì a Verdello. La squadra è poi partita per il capoluogo piemontese: martedì mattina lascerà l'albergo alle ore 11 per andare in visita al Museo della storia del Torino. Il fischio d'inizio sarà invece alle 20,45

Ecco la lista dei convocati diramata da mister Emiliano Mondonico:
1 LAYENI STEFANO
2 TOMASIG LUCA
3 BERGAMELLI DARIO
4 GARLINI RUBEN
5 LUONI FRANCESCO
6 MAINO PAOLO
7 PICCINNI MATTEO
8 SALA LUIGI
9 SERAFINI MATTIA
10 FOGLIO VALERIO
11 GIRASOLE MICHAEL
12 HETEMAJ MEHMET
13 MARTINEZ LEANDRO
14 PREVITALI ROBERTO
15 SALVI ALESSANDRO
16 ZENONI CRISTIAN
17 CIA MICHAEL
18 COCCO ANDREA
19 MOMENTE' MATTEO


Mirco Poloni ha inoltre tentato di presentare il Torino, la prossima avversaria dell'Albinoleffe. Ecco il suo testo


L'avversario visto dalla panchina: il Torino
di Mirco Poloni

Il Torino si presenta a questa partita un po' risollevato, dopo aver ottenuto 4 punti nelle ultime due partite, con Ascoli in casa e Grosseto in trasferta, campo sempre insidioso per tutte le squadre. La squadra di Lerda dovrebbe giocare con un 4-2-3-1, con in porta Rubinho, con precedenti nella massima serie.

La linea difensiva è composta, da destra verso sinistra, da D'Ambrosio o Rivalta; i due centrali sono Pratali e Ogbonna; infine il laterale sinistro Garofalo. A centrocampo dovrebbe giocare davanti alla difesa il duo Zanetti-De Vezze, vista la squalifica di De Feudis; i tre davanti a loro dovrebbero essere: a destra Lazarevic, giocatore giovane ma con grandi qualità tecniche; a sinistra Iunco, giocatore molto mobile e insidioso dietro la punta; Sgrigna, il giocatore più in forma.

Il terminale offensivo è Bianchi, giocatore di grande qualità fisiche e tecniche, capace di cambiare la partita in ogni momento con la sua prestanza in area. Il Torino è una squadra che gioca molto sulle fasce in fase offensiva, poiché ha giocatori molto offensivi nel ruolo, ma poco predisposti a quella difensiva. Non sono da dimenticare i vari Pellicori e Gasbarroni, che Lerda sa ben inserire durante la gara.

r.clemente

© riproduzione riservata