Sabato 12 Giugno 2004

Euro 2004: così la fase di qualificazione Eliminate Italia, Germania e Spagna 

MERCOLEDI’ 23 GIUGNO - GRUPPO D

Repubblica Ceca - Germania 2-1 - Anche i tedeschi tornano a casa. Malgrado le assenze di molti titolari, tra i quali Nedved, la Repubblica Ceca si è infatti imposta, chiudendo così il gruppo D di qualificazione a punteggio pieno. La Germania è partita all’attacco, illudendosi grazie all’1-0 messo a asegno da Ballack al 21’, ma al 30’ è arrivato l’1-1 di Heinz su punizione. Nella ripresa palo pieno di Ballack al 66’ e numerose occasioni fallite dai tedeschi. Al 77’ è arrivato in contropiede il 2-1 dei cechi siglato da Baros. .

Olanda -Lettonia 3-0 - A Braga larga affermazione dell’Olanda sulla Lettonia, qualificandosi così per i quarti di finale. Buona la prova degli uomini di Advocaat e buona in particolare la serata di Van Nistelrooy. Il centravanti ha aperto le marcature su rigore al 27’ (fallo su Davids), e ha raddoppiato al 35’ appoggiando in rete di testa dopo una sponda di Cocu. La Lettonia ha tentato di reagire ad inizio ripresa, ma l’Olanda ha controllato e ha colpito ancora all’84’ con Makaay.

MARTEDI’ 22 GIUGNO - GRUPPO C

ITALIA-Bulgaria 2-1

Italia (4-3-3): Buffon, Panucci, Nesta, Materazzi (38’ st Di Vaio), Zambrotta, Fiore, Pirlo, Perrotta (23’ st Oddo), Del Piero, Cassano, Corradi (8’ st Vieri)

Bulgaria (4-4-1-1): Zdravkov, Borimirov, Pazin (19’ Kotev), Zagorcic, Stoyanov, Jankovic (1’ st Bojnov), Petkov, Hristov (33’ st Dimitrov), M. Petrov, Berbatov, Lazarov

Reti: nel pt 45’ Petrov su rigore; nel st 3’ Perrotta, 48’ Cassano

Ammoniti: Materazzi, Petrov, Bojinov, Stoyanov, Lazarov

Arbitro:Ivanov (Russia)

A Guimeraes, sotto una fitta pioggia, l’Italia, pur battendo la Bulgaria, conclude la sua avventura a Euro 2004. Il pareggio 2-2 tra Danimarca e Svezia manda gli azzurri a casa. Contro i bulgari l’Italia vince al 94’, rimontando il gol di svantaggio accusato a fine primotempo: il gol per la Bulgaria era arrivato con Petrov dal dischetto, per un fallo di Materazzi (nella fotografia). Per gli azzurri hanno risposto Perrotta a inizio ripresa e, a tempo scaduto, Cassano. Bisognava battere la Bulgaria e attendere il risultato di Danimarca-Svezia: ma si è concretizzato il temuto 2-2 che qualifica ai quarti proprio svedesi e danesi. I bulgari, anche se già eliminati, hanno giocato con orgoglio. L’Italia nel primo tempo ha deluso e non ha sfondato. Dopo due occasioni fallite da Del Piero e Cassano arrivava il fallo di Materazzi su Berbatov che provocava il rigore. Nella ripresa l’orgolgiosa, ma inutile, reazione di del Piero e compagni.

Danimarca-Svezia 2-2 - A Oporto Danimarca e Svezia pareggiano 2-2. Il primo tempo si era chiuso sull’1-0. Si tratta di un risultato che consente a entrambe le squadre di accedere ai quarti. Danimarca in vantaggio con Tomasson: un tiro da fuori al 28’ del primo tempo. Svedesi vicini al pareggio con un palo di Mellberg e un doppio salvataggio di Sorensen. Nella ripresa al secondo minuto il pareggio svedese con Larsson su rigore. Al 65’ però i danesi segnano il 2-1 ancora con Tomasson e a un minuto dalla fine arriva il definitivo 2-2 con Jonson.

LUNEDI’ 21 GIUGNO - GRUPPO B

Francia - Svizzera 3-1 - I transalpini nell’ultima giornata hanno superato gli elvetici e si sono qualificati ai quarti. La Francia ha aperto le marcature al 20’ grazie ad un colpo di testa di Zidane. Al 26’ la Svizzera ha pareggiato con Vonlanthen, che, a 18 anni quattro mesi e 20 giorni, diventa il giocatore più giovane a segnare nella storia degli Europei, meglio anche di Rooney. Nella ripresa ci ha pensato Henry a portare i Bleus ai quarti con una doppietta, al 76’ e all’84’

Inghilterra - Croazia 4-2 - A Lisbona gli inglesi hanno battuto la Croazia, qualificandosi ai quarti di Euro 2004. Gara in salita per gli inglesi che, dopo soltanto 5’, si sono trovati in svantaggio grazie alla rete di Kovac. I croati hanno subito la reazione inglese: Scholes ha pareggiato al 40’ e al 1’ di recupero ha raddoppiato Rooney. Nella ripresa al 68’ il 18enne inglese ha firmato il 3-1 in contropiede; Tudor ha accorciato le distanze di testa dopo 5’, ma Lampard ha chiuso la partita al 79’.

DOMENICA 20 GIUGNO - GRUPPO A

Portogallo - Spagna 1-0 - Il Portogallo vince per 1-0 il derby iberico e va ai quarti di finale, mentre la Spagna, sconfitta, torna a casa. A Lisbona si è assistito a una partita dai ritmi altissimi fin dall’inizio. Il Portogallo ha fatto la partita, la Spagna è andata in affanno soprattutto sulle fasce. I lusitani hanno spinto con Cristiano Ronaldo e Figo, ma nel primo tempo non hanno trovato il gol. Nella ripresa la Spagna ha reagito ma al 57’ è arrivata la rete di Nuno Gomes su tiro da fuori area. Gli spagnoli hanno cercato il pari ma è stato ancora il Portogallo a sfiorare la rete.

Russia - Grecia 2-1 - La Grecia perde 2-1 con la Russia l’ultima gara della prima fase, ma si qualifica comunque ai quarti. I russi, alla prima vittoria in questi Europei, sono andati a segno già al 2’ con Kirichenko. Il raddoppio è arrivato al 17’ con Bulykin che di testa deviava in rete su angolo di Kirichenko. Quasi allo scadere, al 43’, è stato Vryzas ad accorciare le distanze con un tocco morbido che ha superato Malafeev in uscita.

SABATO 19 GIUGNO - GRUPPO D

Repubblica Ceca - Olanda 3-2 - La Repubblica Ceca batte l’Olanda al termine di una spettacolare partita. La squadra ceca è così la prima qualificata ai quarti di finale. L’Olanda è partita bene ed è passata in vantaggio con Bouma al 4’. Al 20’ raddoppio di Van Nistelrooy. Koller ha accorciato le distanze al 24’. Nella ripresa i cechi hanno pareggiato con Baros al 71’. Dal 76’ Olanda in 10 per l’espulsione di Heitinga. Ne ha approfittato la Repubblica Ceca che ha segnato il 3-2 della vittoria con Smicer all’88’.

Germania - Lettonia 0-0 - A Oporto è finita 0-0 tra tedeschi e lettoni. Primo tempo senza emozioni con la Germania che ha mantenuto il possesso di palla, ma è stata la Lettonia a sfiorare il gol con Verpakovskis al 40’. Nella ripresa la Germania è stata più pericolosa grazie a Kuranyi, mentre i lettoni hanno creato qualche problema alla difesa tedesca con ripartenza in velocità: al 54’ c’è stato un atterramento dubbio di Verpakovskis in area non sanzionato dall’arbitro.

VENERDI’ 18 GIUGNO - GRUPPO C

ITALIA - Svezia 1-1

Italia (4-3-1-2): Buffon, Panucci, Cannavaro, Nesta, Zambrotta, Gattuso (31’ st Favalli), Pirlo, Perrotta, Cassano (25’ st Fiore), Vieri, Del Piero (37’ st Camoranesi). In panchina: Toldo, Oddo, Ferrari, Materazzi, Camoranesi, Zanetti, Corradi, Di Vaio, Peruzzi. All. Trapattoni.

Svezia (4-4-2): Isaksson, Nilsson, Mellberg, Jakobsson, Edman (32’ st Allback), Wilhelmsson (21’ st Jonson), Linderoth, Svensson (9’ st Kallstrom), Ljungberg, Larsson, Ibrahimovic. In panchina: Hedman, Kihlstedt, Mjallby, Hansson, Ostlund, Andersson, Farnerud, Allback, Wahlstedt. All. Soederberg e Lagerbaeck.

Arbitro: Urs Meier (Svizzera).

Reti: nel pt 37’ Cassano, nel st 40’ Ibrahimovic.

Note - Recupero: 1’ e 3’. Angoli: 10 a 5 per l’Italia. Note: ammoniti Gattuso, Cannavaro, Zambrotta ed Edman per gioco falloso, Linderoth per proteste.

Cassano con un gol di testa (foto Ap), al 37’ pt, ha fatto sognare per oltre 45’ i tifosi azzurri, ma Ibrahimovic al 40’ della ripresa ha smorzato gli entusiasmi, realizzando il definitivo 1-1 tra Italia e Svezia. La strada di Del Piero e compagni verso la i quarti di finale si complica ma non è impossibile. Anche una vittoria sulla Bulgaria, già eliminata dopo la sconfitta odierna per 2-0 con la Danimarca, infatti potrebbe non bastare, nel caso di un pareggio con più reti (dal 2-2 in su) tra svedesi e danesi nella terza e ultima giornata del gruppo C.

L’Italia, orfana di Totti, è partita bene, chiudendo gli svedesi nella propria metà campo. In evidenza soprattutto Panucci sulla fascia; proprio da un assist del romanista nasce il gol del vantaggio degli azzurri al 37’ pt: Gattuso dava la palla in profondità per Panucci, il difensore dal fondo rientrava interno, saltava il tempo della prima battuta di sinistro e crossava alla seconda, sul primo palo Cassano girava di testa in rete. Nella ripresa gli azzurri calavano fisicamente e venivano schiacciati nella propria metà campo deagli svedesi. Al 40 st il gol di Ibrahimovic per l’1-1 definitivo. Kallstrom batteva l’angolo, in area partiva un flipper impazzito, i difensori italiani bucavano il rimbalzo due volte, alla fine Ibrahimovic sfruttava, con un tacco beffardo che si infilava a pallonetto sopra la testa di Vieri.

Danimarca - Bulgaria 2-0 - Allo stadio Municipal di Braga, la Danimarca ha battuto 2-0 la Bulgaria nella 2ª giornata del girone C, lo stesso dell’Italia. Quasi allo scadere del primo tempo la Bulgaria ha fallito un’occasione da gol e sul rovesciamento di fronte Tomasson ha segnato l’1-0 (44’) per i danesi. Nella ripresa la formazione di Markov ha cercato la reazione senza riuscirci. Nel recupero, al 92’, Gronkjaer ha siglato il definitivo 2-0, quando i bulgari erano rimasti in 10 per l’espulsione di Stilian Petrov. La Bulgaria, a 0 punti, è matematicamente fuori dall’Europeo.

GIOVEDI’ 17 GIUGNO - GRUPPO B

Inghilterra - Svizzera 3-0 - Da Coimbra arrivano i primi punti per l’Inghilterra che si gioca la qualificazione lunedì con la Croazia. Se vuole andare avanti dovrà fare di più: è stata riscattata solo in parte la sconfitta con la Francia per colpa di un fraseggio spesso involuto. Sterile il gioco della Svizzera: ancora in dieci dal 60’, e con al passivo la rete di Rooney su assist di Owen al 23’, abbassa la guardia. Sfortunato Stiel: carambola sulla sua spalla e palla in rete. Poi arriva il 3-0 con Gerrard su azione proposta da Beckham.

Croazia - Francia 2-2 - La Francia pareggia contro la Croazia e mantiene il primato nel girone davanti all’Inghilterra. Primo tempo per i francesi che chiudono in vantaggio grazie ad una punizione di Zidane deviata da Tudor al 22’. Nella ripresa reazione dei croati che al 4’ vanno in gol con un rigore di Rapaic (fallo di Silvestre su Rosso) e con Prso. Ma la Francia non molla e al 65’ pareggia Trezeguet.

MERCOLEDI’ 16 GIUGNO - GRUPPO A

Russia - Portogallo 0 -2 - La Russia, dopo la sconfitta odierna con il Portogallo, è la prima eliminata da Euro 2004. Anche se ottenessero una vittoria con la Grecia il prossimo 20 giugno nella terza ed ultima partita, gli uomini di Gueorgui Yartservsi - affossati dai gol di Maniche e Rui Costa - si piazzerebbero al terzo posto, mentre alla fase finale di Euro 2004 passano le prime due di ogni gruppo. In precedenza la Russia aveva perso per 1-0 la partita con la Spagna lo scorso 12 giugno.

Grecia - Spagna 1 - 1 - Finisce in parità e senza grande spettacolo il match fra ellenici e spagnoli. Il primo tempo vede gli spagnoli più offensivi e pure sciuponi. Prima del riposo c’è un errore di Kapsis che costa ai greci la rete di Morientes (29’). Una ventina minuti dall’inizio della ripresa arriva il pareggio con Charisteas. Per la Grecia dopo la vittoria con il Portogallo, quello conquistato contro la Spagna è dunque un punto d’oro.

MARTEDI’ 15 GIUGNO - GRUPPO D

Germania - Olanda 0-0 - A Oporto finisce 1-1 tra Germania e Olanda nel secondo match di giornata del Gruppo D. Dopo un avvio di gara tattico, tedeschi sono andati in vantaggio al 30’ con Frings. Ad avvio ripresa il ct olandese Advocaat ha richiamato Davids e Zenden, sostituiti da Overmars e Sneijder. Premiando una costante pressione, all’36’ st i tulipani hanno pareggiato con una prodezza di van Nistelrooy, che ha anticipato Woerns sul cross di van der Meyde.

Repubblica Ceca - Lettonia 2-1 - Ad Aveiro la Repubblica Ceca ha battuto 2-1 la Lettonia nel match d’esordio del Gruppo D. Nedved e compagni sono riusciti a recuperare il vantaggio iniziale dei lettoni, che avevano chiuso il primo tempo 1-0 grazie al gol di Verpakovskis al 46’ su un rapido capovolgimento di fronte. Nella ripresa, una Rep. Ceca più concreta ha raggiunto il pareggio con Baros al 28’ st e ha chiuso definitivamente i conti con Heinz al 40’ st.

LUNEDI’ 14 GIUGNO - GRUPPO C

ITALIA - Danimarca 0-0 - Gli azzurri hanno pareggiato nella partita d’esordio degli Europei, a Guimaraes. Nel primo tempo gli azzurri poco reattivi hanno subito il maggiore dinamismo dei danesi, ma l’occasione più ghiotta è capitata a Vieri e Totti: doppio miracolo di Sorensen sotto misura. Nella ripresa, azzurri meno in affanno e prima Zambrotta e poi Vieri di testa hanno sfiorato il gol, poi Buffon ha salvato il risultato su un contropiede avversario.

Italia (4-2-3-1): Buffon, Panucci, Cannavaro, Nesta, Zambrotta, Perrotta, Zanetti (12’ st Gattuso), Camoranesi (23’ st Fiore), Del Piero (19’ st Cassano), Totti, Vieri. In panchina: Toldo, Peruzzi, Oddo, Ferrari, Materazzi, Favalli, Pirlo, Di Vaio, Corradi. All. Trapattoni.

Danimarca (4-4-1-1): Sorensen, Helveg, Laursen, Henriksen, N. Jensen, Rommedahl, D. Jensen, Poulsen (32’ st Priske), Jorgensen (28’ Perez), Tomasson, Sand (24’ st C. Jensen). In panchina: Andersen, P. Jensen, Boegelund, Kroeldrup, Kahlenberg, Loevenkrands, Madsen. All. Morten Olsen.

Arbitro: Manuel Enrique Mejuto Gonzales (Spagna).

Note - Angoli: 7 a 5 per la Danimarca. Recupero: 2’ e 5’. Ammoniti Tomasson per comportamento non regolamentare, Cannavaro, Cassano, Gattuso, Totti e Helveg per gioco scorretto. Spettatori 40.000.

Svezia - Bulgaria 5-0 - Goleada della Svezia, che ha battuto la Bulgaria 5-0 nella prima giornata del girone C, lo stesso dell’Italia. La formazione di Soderberg ha dominato la gara andando a segno al 32’ con Ljungberg. Le altre reti sono arrivate tutte nella ripresa. Al 12’ st è stato Larsson a siglare il raddoppio in tuffo. Al 13’ st la doppietta del numero 11, ma di piatto sinistro. Al 33’ st Ibrahimovic ha insaccato dal dischetto e sullo scadere, al 46’ st, Allback ha segnato il definitivo 5-0.

DOMENICA 13 GIUGNO - GRUPPO B

Francia - Inghilterra 2-1 - Incredibile finale di gara allo stadio Da Luz di Lisbona, dove la Francia ha battuto 2-1 l’Inghilterra in una partita del Girone B, ribaltando il risultato nei minuti di recupero. Nel primo tempo la Francia è stata abile a manovrare ma senza impensierire la difesa inglese. Dopo 30’ gli inglesi sono passati in vantaggio con un gol di Lampard di testa. Nella ripresa Francia all’arrembaggio; l’Inghilterra ha fallito un rigore con Beckham al 73’. Zidane ha ribaltato il risultato su punizione e rigore nel recupero.

Croazia - Svizzera 0-0 - Allo stadio Magalhaes Pessoa di Leiria, Svizzera e Croazia hanno chiuso sullo 0-0 la partita d’apertura del gruppo B. Primo tempo equilibrato con gli svizzeri padroni del campo e i croati spesso pericolosi. Da sottolineare una traversa di Olic al 40’. Nella ripresa Svizzera in 10 per l’espulsione di Vogel, ma gli avversari non ne approfittano.

SABATO 12 GIUGNO - GRUPPO A

Grecia - Portogallo 2-1 - Gli Europei 2004 sono partiti con una sorpresa: nell’incontro inaugurale, valido per il girone A, i padroni di casa del Portogallo sono stati sconfitti 2-1 dalla Grecia. Più tardi toccherà alla Spagna, impegnata contro la Russia (inizio alle 20.45). In gol per i greci l’interista Karagounis al 6’ del primo tempo e Basinas su rigore al 7’ delle ripresa; accorcia le distanze C. Ronaldo al 93’.

Spagna - Russia 1-0 - Nella seconda partita in programma in questa prima giornata, allo stadio Algarve di Faro, la Spagna ha battuto per 1-0 la Russia con un gol di Valeron. Buona partenza degli spagnoli che hanno chiuso gli avversari nella propria metà campo; russi in difficoltà con ben 4 ammoniti nella prima frazione. Nella ripresa Spagna ancora all’attacco: Saez ha inserito Valeron che dopo 20" è andato in gol. La Russia è restata in dieci nel finale per l’espulsione di Sharonov.

(23/06/2004)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags