Giovedì 26 Maggio 2011

Il Giro in Borgo Canale: i video
Acciottolato, spettacolo assicurato

Tanti appassionati di ciclismo e amanti delle due ruote non hanno voluto mancare l'appuntamento con il passaggio del Giro d'Italia a Bergamo: in molti hanno scelto di raggiungere il tratto più insidioso per i corridori, cioè Borgo Canale e il suo acciottolato.

C'erano persone di tutte le età, dai pensionati ai bambini, uomini e donne, ragazzi e ragazze. Sono arrivati a piedi e in bicicletta. Molti erano già quì dalle 13, ci ha raccontato un operatore della protezione civile.

Ma perché proprio Borgo Canale? Perché qui la strada è stretta e non ci sono transenne, ci ha detto un tifoso di Contador. Poi perché sull'acciottolato la corsa rallenta, per evitare rischi. E le biciclette sfilano a pochi centimetri dagli spettatori.

Così è stato, e l'entusiasmo dei bergamaschi si è scatenato quando è arrivato il gruppo compatto della corsa rosa: prima le apripista con la polizia, poi le ammiraglie e infine i corridori. Sono passati a ranghi serrati, a una velocità che un semplice appassionato neppure sogna di poter raggiungere.

Tanti appluasi, tanto incitamento: nei nostri video e nelle nostre interviste tutte le emozioni del passaggio in Borgo Canale. Un ricordo per chi c'era, una possibilità in più per chi non è riuscito ad arrivare.

r.clemente

© riproduzione riservata