Domenica 24 Luglio 2011

Hamilton ok in Germania, Alonso 2°
Vettel 4°: prima volta fuori dal podio

Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio di Germania, decimo appuntamento del Mondiale di Formula Uno in programma sul circuito del Nuerburgring. Il pilota anglocaraibico della McLaren, al secondo successo stagionale dopo quello di metà aprile in Cina, ha prevalso sulla Ferrari di Fernando Alonso, secondo, e sulla Red Bull di Mark Webber, terzo dopo essere partito in pole position. Ai piedi del podio il leader della classifica iridata Sebastian Vettel, quinta l'altra Rossa di Felipe Massa, beffato nel pit-stop all'ultimo giro.

Ottimo sesto posto per la Force India di Adrian Sutil, che ha preceduto le due Mercedes Gp di Nico Rosberg e Michael Schumacher. Honno completano la top ten il giapponese Kamui Kobayashi (Sauber) e il russo Vitaly Petrov (Renault). Ritirati Jenson Button (McLaren), Vitantonio Liuzzi (Hrt-Cosworth), Rubens Barrichello (Williams) e Nick Heidfeld (Renault).

«Una delle più belle gare che abbia mai fatto»: Hamilton è raggiante. «Anche se ogni vittoria è speciale, devo che dire che, vista l'energia messa dalla squadra nella macchina e tutti gli sforzi fatti nel corso di questi giorni, questa è veramente incredibile. Non potrei stare meglio - aggiunge Hamilton -. Non ci aspettavamo di arrivare qua ed essere così veloci, la squadra ha fatto un lavoro pazzesco».

«Nell'ultimo tratto di gara non sono riuscito ad avvicinarmi ad Hamilton, non eravamo sufficientemente veloci, ho cercato a quel punto solo di mantenere la posizione di vantaggio che avevo su Webber». Lo ha sottolineato in conferenza stampa il ferrarista Alonso, secondo in Germania. «Oggi siamo andati bene, avevamo un ottimo passo, gli pneumatici avevano un buon rendimento. Sono riuscito a superare Vettel in pista e Webber al pit stop. È un ottimo risultato».

«Avrei voluto essere sul podio, ma non eravamo sufficientemente veloci. È stata una gara difficile, ero partito bene, ma sono finito in una specie di sandwich tra le Ferrari e ho dovuto mollare. Poi Alonso ha fatto un errore ed ero tornato terzo, ma non avevo lo stesso passo delle altre vetture».

È il commento di Sebastian Vettel, per la prima volta fuori dal podio in questa stagione con la sua Red Bull. «Dopo l'errore che ho fatto alla curva 10 - ha poi aggiunto Vettel - mi sono messo dietro Massa che aveva il mio stesso passo anche se alla fine mi sono accorto che ero più veloce di lui. I ragazzi al pit stop, poi, hanno fatto un ottimo lavoro e ho sopravanzato Massa».

Proprio a proposito del sorpasso al pit stop ai danni del ferrarista, Vettel dice che «Molte volte in pista avevo provato a superarlo, ma non ero riuscito a farlo. Quando l'ho visto fermo mi sono sentito felice. Come mai la Red Bull inizia ad avere problemi? Non lo so, gli altri sembrano andare sempre più veloci. Noi prima eravamo veloci sul freddo, ora non più. In Ungheria farà più caldo? Lo spero».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata