Sabato 05 Novembre 2011

A tutto gas per ricordare «Sic»
Kate: «Ma non so se vedrò la tv»

Finale di stagione triste per la MotoGp, che giunge all'epilogo di Valencia orfana di Marco Simoncelli. Domenica mattina ci sarà il “casino totale” invocato da papà Paolo: tutte le moto a dare gas. Ma papà Paolo, certo, non ci sarà. E nemmeno la fidanzata di Sic, Kate Fretti. Tutti chiedono ora che i riflettori si spengano. “Non credo che vedrò la televisione domenica, non penso proprio, ma non mi chieda il perché. Francamente non mi sono posta il quesito. E' così. – dice Kate - Adesso ho solo un grande punto di domanda sulla testa, un punto interrogativo come quello dei fumetti. Non so cosa fare e cosa farò. E' il momento di fermarsi un po'”.

Nella mente di Kate ci sono solo Sic, le istantanee di tanti anni trascorsi assieme, i momenti più belli. Le ricordiamo una sua vacanza in Sardegna con Marco in un resort di Villa dell'Erica nella Gallura. “Ricordo benissimo quei giorni – dice -. Era l'estate del 2009. No, non c'è nessuna sofferenza nel tornare con la memoria a quei giorni. I ricordi del resto non si cancellano, sono momenti indimenticabili da custodire per sempre”. Anche papà Paolo sembra un po' frastornato. Disponibilissimo come sempre - come tutta la famiglia Simoncelli del resto -, afferma di essere felice che quel “minuto di casino” come da lui chiesto venga dedicato a Marco: “ringrazio tutti i piloti per questo gesto, meglio un minuto a tutto gas, che un minuto di angoscia e lacrime. A Marco sarebbe piaciuto tantissimo”.

Ora però è il momento di stare un po' tranquilli, tutti vogliono un po' più di quiete nella casa di Coriano nel riminese. Sono stati giorni densi di emozioni e commozione e tutti – da papà a Paolo alla mamma di Sic, alla fidanzata – non si sono mai tirati indietro anche quando l'ennesimo giornalista li ha contattati al cellulare o al telefono di casa. Non lo dicono, non lo direbbero mai, ma adesso a tutti loro serve la normalità quotidiana per quanto difficile da riprendere Chi desidera mandare un messaggio in ricordo di Marco lo può sempre fare. Basta fare un clic sul sito di Sic www.marcosimoncelli.it. E' lì che c'è la foto di Marco che saluta e la scritta. “Marco avrebbe detto...."diobo' ragazzi quanti siete!"....” E l'indirizzo dove mandare i messaggi di cordoglio in suo ricordo ([email protected])

”Giorno dopo giorno, i messaggi continuano ad arrivare, da ogni parte del mondo – conclude Paolo Simoncelli -. Francamente sono rimasto molto stupito per questo fiume di parole per Marco. E' un fiume in piena, non si fermano mai i messaggi. Grazie di cuore a tutti coloro che li hanno inviati e li invieranno. Ci danno molta forza e serenità”. E sono tanti anche i piloti del Motomondiale che hanno deciso di rendere omaggio a Marco nell'ultimo Gran Premio della stagione. Valentino Rossi ha messo un piccolo numero 58 con la scritta Sic all'interno del suo famoso 46 sulla parte frontale della Desmosedici. Rossi avrebbe fatto preparare un casco speciale, probabilmente una replica di quello usato in gara da Marco Simoncelli.

Dovizioso ha annunciato che a Valencia il 58 sarà sulla sua tuta, all'altezza del cuore, ma l'atto più coraggioso, per quanto riguarda le convenzioni di un pilota è di Loris Capirossi, che al posto del suo mitico 65, utilizzato per 327 gran premi e per 22 anni di carriera, sarà sostituito dal 58 di Sic. Lo statunitense Nicky Hayden sulla sua Ducati ha fatto mettere la scritta “Sic nei nostri cuori”. Alvaro Bautista indosserà un casco con il 58 e la scritta “Super Sic”, così come Aleix Espargaro.

Non poteva mancare l'omaggio di Gresini: nel box del team di Simoncelli compare una grande foto del pilota con sotto la scritta “è stato un onore e un privilegio lavorare con te”. Sull'altra moto del team, quella di Hiroshi Aoyama, invece, al posto dello sponsor c'e' la scritta “Marco, uno di noi”. Simoncelli dunque correrà con tutti nell'ultima gara della stagione 2011.

Emanuele Roncalli

e.roncalli

© riproduzione riservata