Turno relax per la Comark:
arriva il fanalino di coda Siena

Turno di assoluto relax per la Comark al PalaFacchetti, domenica 27 (inizio alle 18). Arriva Siena, fanalino di coda del girone nord-est con sole sette vittorie nelle 25 gare disputate. Di successi, invece, i trevigliesi ne hanno collezionati più del doppio.

Turno relax per la Comark: arriva il fanalino di coda Siena

Turno di assoluto relax per la Comark al PalaFacchetti, domenica 27 (inizio alle 18). Arriva Siena, fanalino di coda del girone nord-est con sole sette vittorie nelle 25 gare disputate. Di successi, invece, i trevigliesi ne hanno collezionati più del doppio, 15 per l'esattezza.

C'è però un micidiale precedente: nell'andata la Cormark pure allora largamente favorita è stata sconfitta con il punteggio di 74-66. Occhio, dunque, alla recidività. E' una questione unicamente di “testa”. In questo caso è, innanzittutto, coach Adriano Vertemati ad assumersi le responsabilità del caso.

In altre parole è il nostro allenatore che deve far acquisire al gruppo un adeguato approccio alla gara. Mettendo piede sul parquet con la metalità giusta, per capitan Zanella e compagni non ci sarà, poi, partita. Troppo netto, infatti, è il divario tecnico delle contendenti.

Anche la più che probabile assenza di Marino (distorsione alla caviglia rimediata a Pavia) non altererà l'esito del confronto. Disporre, del resto, di pedine di sicuro affidamento come Borra, Fabi, Cazzolato, Planezio e Zanella, tanto per citare i più titolati, è impensabile concedere il lasciapassare ad avversari come i toscani.

Valore aggiunto il fattore campo con il folto gruppo dei Ranger attivi nel sostenere la squadra nei momenti di maggior bisogno. La posta in palio, di partita in partita, sta diventando sempre più appetibile visto che l'obiettivo playoff è alla portata specie in vista del rientro del monumentale Vitale. Il morale della Comark, fra l'altro, è alto dopo il blitz con la temuta Pavia, nel turno infrasettimanale di giovedì scorso.

Pur senza entusiasmare il team bergamasco, sul parquet dello storico PalaRavizza”, ha alla fine prevalso dimostrando vitalità e determinazione incoraggianti. Anche questa volta ipotizziamo il quintetto di partenza: Borra, Zanella, Fabi, Cazzolato e Planezio. In pamchina Molinaro, Marulli, Tomasini, Carnevale e Giacchetta. Siena è reduce del Ko casalingo con Trento (72-87 il risultato).
Arturo Zambaldo

© RIPRODUZIONE RISERVATA