Venerdì 30 Marzo 2012

Una Comark demotivata
affronterà Capo d'Orlando

Comark scende in campo domenica, 1 aprile, a Capo d'Orlando nel penultimo turno di regular season della terza divisione nazionale. Per il team bergamasco poche le motivazioni vista una graduatoria, praticamente, già delineata.

Al contrario Capo d'Orlando ambisce, ancora e a buona ragione, al secondo posto finale che condivide attualmente con Ferentino (capolista del girone è l'ormai irraggiungibile Napoli). Bene, dunque, farà coach Adriano Vertemati a preparare sin d'ora l'approcio ai playoff-promozione che cominceranno domenica 22.

Solo l'aritmetica, infatti, consente ai trevigliesi di sperare alla piazza d'onore che vede, oltremodo, favorita nella corsa il Torino. A determinare la più che probabile rinuncia all'obiettivo-seconda poltrona è stata la resa di lunedì scorso al PalaFacchetti contro Napoli, sotto i riflettori delle telecamere di SportItalia.

Una resa, quella di capitan Zanella e compagni, dovuta soprattutto alla consistenza degli avversari e ad una prova sotto tono da parte degli stessi padroni di casa.

Nel posticipo serale si è verificato l'opposto di quanto evidenziato il giovedì precedente sul campo di Codogno contro il pur ostico Casalpusterlengo: allora, infatti, le pedine utilizzate dall'allenatore avevano dato il meglio di sé in maniera inequivocabile.

Compreso il citato Zanella, ingenerosamente dichiarato affaticato (questa la sostanza del termine) dal simpatico nostalgico della formazione varesina attraverso un forum di casa nostra.

Parlando del match contro Capo d'Orlando, al di là dei diversi stimoli delle contendenti, i pronostici sono verso i siciliani in virtù di un organico per qualità decisamente superiore. A meno che ci si voglia aggrappare alle sorprese che riserva, qualche volta, lo sport.
Arturo Zambaldo

r.clemente

© riproduzione riservata