Venerdì 22 Febbraio 2013

Atalanta, campo coperto e finito
Ma adesso l'incognita è la neve

Il tempo non aiuta, il cielo nemmeno. Da giovedì mattina ha cominciato a nevicare in modo continuativo mentre era ancora in atto la posa delle nuove zolle. Ma la neve, anche se non ha agevolato i lavori, non li ha fermati e in serata la posa è stata completata.

Per riuscire a terminare i lavori in tempi record, i giardinieri hanno lavorato per tutta la notte tra mercoledì e ieri, alla luce dei riflettori. La prima metà-campo ultimata è stata subito coperta coi teloni, in modo che il materiale non si bagni. Un po' di neve le nuove zolle l'hanno presa (il tempo di srotolarle, posizionarle e sistemarle) ma non sembra questo un grosso problema: anzi, un po' di umido - dicono gli esperti - aiuta a compattare le zolle.

Insomma, la neve non ha intralciato la posa del nuovo manto, ma la domanda ora è un'altra: come farà la nuova erba a vincere il brutto tempo previsto in questi giorni e le temperature rigide? La nuova erba del Comunale sicuramente avrebbe fatto volentieri a meno della neve e avrebbe preferito 2-3 giorni di sole.

Non è stata la miglior settimana per posare il campo, ma del resto non c'erano alternative. Il nuovo campo resterà protetto dai teloni e il riscaldamento in funzione 24 ore su 24 garantisce una temperatura di 6-8 gradi nel substrato. L'incognita ora sarà la neve: il campo resterà coperto dai teloni fino a domenica mattina, il resto è materia per gli esperti del meteo.

Leggi di più su L'Eco di venerdì 22 febbraio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata