Mercoledì 20 Maggio 2009

Atalanta, Marino Defendi
racconta la sua evoluzione

«Sono felice. Felice perché mi accorgo che sono migliorato. Me ne rendo conto partita dopo partita». Parola di Marino Defendi, l'esterno del centrocampo atalantino. In un'intervista che L'Eco di Bergamo pubblica nell'edizione di giovedì 21 maggio, racconta la sua storia recente. «Sono cambiato, e il merito è anche del mister».

La sua è una evoluzione, ma per certi versi anche una rivoluzione.  Prima era un potenziale asso capace di far saltare il banco in ogni momento, ma allo stesso tempo variabile impazzita da cui aspettarsi di tutto, nel bene e nel male. Ora invece è un esterno efficace e persino disciplinato, capace di ricoprire per intero la fascia.

A Torino contro la Juve si sono contate almeno quattro o cinque chiusure difensive determinanti. Ma è da un po’ che questo accade.

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 21 maggio

r.clemente

© riproduzione riservata