Sabato 31 Ottobre 2009

Volley B1: Trawel Fly a Quartu
Tre punti per la tranquillità

Trawel Fly Agnelli ancora in trasferta in Sardegna nella settima giornata di andata del campionato di serie B1 maschile di pallavolo. Per i ragazzi allenati da Danilo Bertuletti sarà obbligatorio riprendere la marcia, dopo la brutta sconfitta interna in quattro set accusata sabato scorso contro il Viadana.

Una battuta d’arresto che non ha avuto particolari ripercussioni sulla classifica, perché la Trawel Fly si trova ancora al nono posto in classifica con sette punti all’attivo. È chiaro però che solo conquistando i tre punti in palio sabato a Quartu Sant’Elena i bergamaschi potranno continuare a volare in una tranquilla zona di classifica, mentre con un’altra sconfitta Salmaso e compagni dovrebbero cominciare a guardarsi seriamente alle spalle.

La compagine sarda è in piena zona retrocessione con soli tre punti all’attivo, frutto della prima e unica vittoria, per 3-0, ottenuta sabato scorso a San Donà. Il Quartu Sant’Elena è una neopromossa ed ha cambiato pochissimo rispetto alla squadra che nella passata stagione ha partecipato al campionato di serie B2. «È una squadra molto giovane con atleti non molto alti - specifica il tecnico della Trawel Fly Agnelli, Danilo Bertuletti -, però giocano a memoria perché sono insieme da molto tempo e si conoscono molto bene».

A giudicare dal tabellino di marcia il Quartu non spaventa. «La classifica è falsa, perché nelle prime giornate il Quartu ha incontrato solo squadre d’alta classifica, con le quali è sempre uscito sconfitto, ma non ha mai perso la faccia. Alla prima occasione, sabato scorso, a San Donà, ha vinto 3-0. Questo non vuol dire che ci aspetta una squadra di cui dobbiamo aver paura, ma una formazione che merita il massimo rispetto e che non va assolutamente sottovalutata».

Dopo la sconfitta con il Viadana la Trawel Fly ha dimostrato che deve stare attenta soprattutto a se stessa. «In settimana abbiamo parlato della brutta prestazione offerta contro Viadana e della conseguente sconfitta. Ciò che brucia maggiormente non è tanto la battuta d’arresto, quanto la mancata reazione. Proprio per questo siamo consapevoli che a Quartu Sant’Elena ci sono in palio punti importanti. In settimana ci siamo allenati bene, quindi affrontiamo questa trasferta convinti di poterci riscattare, almeno sul piano della prestazione e, ci auguriamo, anche sul piano del risultato».

Nessun problema di formazione per la Trawel Fly, che si presenterà in campo con Cosa in regia, Andrea Rinaldi opposto, Savoldi e Alborghetti al centro, Salmaso e Sangalli a lato, con Massimo Rinaldi nel ruolo di libero.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata