Continua la «telenovela» Spinazzola Lunedì l’incontro decisivo, forse...

Continua la «telenovela» Spinazzola
Lunedì l’incontro decisivo, forse...

Niente esordio con la Roma e la sensazione che ormai sia una questione solo trattativa sul livello di contropartita. Lunedì nuovo incontro tra l’agente del giocatore e i dirigenti della società neroazzurra. Che possa essere l’ultimo atto di una spiacevole vicenda? Speriamo.

Che l’ Atalanta stia facendo il diavolo a quattro pur di blindare, a Bergamo, Spinazzola non c’è ombra di dubbio. Skysport ha di recente ribadito che al fluidificante giocatore di Foligno il club orobico avrebbe offerto 750.000 euro netti a stagione senza , però, arrivare a nulla. Decisamente una bella cifra quella proposta dalla società, il triplo rispetto all’ingaggio percepito fino ad ora. Stando così le cose, sperare nella conferma magari in extremis nello scacchiere di mister Gian Piero Gasperini ha ben poco di realistico. Lo stesso atteggiamento di Spinazzola, dal giorno in cui ha avuto inizio questa la telenovela estiva, lascia margini ancor meno palpabili a eventuali suoi ripensamenti dell’ultima ora.

L’ improvvisa rinuncia alla trasferta di Valencia (nonostante la regolare convocazione) e il successivo ruolo di «separato in casa» nel corso delle sedute di allenamento susseguitesi a Zingonia la dicono sin troppo lunga. Per non parlare del forfait in occasione della partita d’esordio con la Roma di domenica prossima allo stadio Azzurri d’ Italia. Ci sembrerebbe, dunque, il caso di mettere il cuore in pace. L’importante, guardando avanti in modo costruttivo, è che l’ eventuale sostituto sia all’ altezza. Alla fin dei conti la Juventus dovrebbe venire incontro all’Atalanta cercando di risolvere la «spiacevole» vicenda nel modo più dignitoso possibile. Il riferimento a Laxalt in nerazzurro potrebbe rappresentare più che un’idea.


© RIPRODUZIONE RISERVATA