Gasp, abbiamo dimostrato maturità «Mi spiace solo non ci sia il pubblico»
Il saluto tra Gasperini e Gattuso all’inizio del match (Foto by paolo Magni/Ansa)

Gasp, abbiamo dimostrato maturità
«Mi spiace solo non ci sia il pubblico»

Le dichiarazioni a fine gara di mister Gasperini.

«Abbiamo fatto un’ottima gara, avevamo due risultati oggi e il nostro atteggiamento forse è stato un pò più basso del solito. Loro non hanno avuto grosse occasioni, in compenso noi abbiamo dimostrato di avere maturità e di saper difendere, lo abbiamo fatto molto bene chiudendo tutti gli spazi. I due gol in pochi minuti hanno chiuso la gara».

Così l’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, al termine della vittoria per 2-0 contro il Napoli nella ventinovesima giornata, successo che consente di blindare la Champions League per il prossimo anno. I nerazzurri però possono già focalizzarsi su questa edizione, visto che ad agosto torneranno in campo per i quarti: «Un retropensiero alla Champions ce l’abbiamo, ma adesso la cosa più importante è il campionato, ci garantisce la Champions nel prossimo anno. Quest’anno siamo partiti molto bene - commenta il tecnico degli orobici ai microfoni di Dazn - possiamo ripeterci: l’anno scorso c’era più competizione, quest’anno abbiamo un vantaggio migliore. In Champions ci arriveremo ad agosto, solo attraverso una crescita continua potremo aumentare le nostre chance. Il livello è spaventosamente più difficile, ma stiamo crescendo e quando sarà il momento cercheremo di arrivare nel modo migliore».

«Mi spiace solo che non ci sia il pubblico - aggiunge Gasperini - pensiamo con la partecipazione straordinaria che c’era fino a febbraio cosa sarebbe stato: il calcio senza il pubblico perde tantissimo». Sulla prestazione del Papu Gomez, ancora una volta il migliore in campo: «Oggi è stato bravissimo in tutto - sottolinea Gasperini - non ho fatto cambi fino alla fine perché sia lui che Pasalic coprivano benissimo e aiutavano la difesa: il Papu è un giocatore straordinario, c’è sempre, ha una continuità straordinaria ed è un top. Sa fare tutto, a seconda dei momenti gioca nel ruolo più utile alla squadra, è un giocatore universale che ci dà equilibrio e fantasia: al momento siamo senza Ilicic che contiamo di recuperare presto», conclude il tecnico piemontese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA