Martedì 14 Gennaio 2014

Gimondi, torna la Gran Fondo

Un 4 maggio dedicato all’ambiente

La 18ª edizione della Gran Fondo Internazionale Felice Gimondi – Bianchi torna dopo un anno di pausa dovuto a problemi legati anche alla viabilità locale.Domenica 4 maggio le strade bergamasche si riempiranno di appassionati ciclisti per una manifestazione sempre più all’insegna del rispetto per l’ambiente.

Gli organizzatori dalla G.M. Sport hanno infatti dato vita a iniziative che consentiranno a cicloturisti e cicloamatori di pedalare in armonia con il territorio, riducendo al minimo l’impatto sull’ambiente.

Lungo il percorso verranno allestite 5 zone ristoro destinate ai soli ciclisti che indosseranno il dorsale di gara e il numero frontale sulla bicicletta. Questi spazi saranno rigorosamente “Ecozone” con un’area di raccolta rifiuti collocata nell’immediatezza del ristoro, dove i partecipanti saranno invitati a gettare borracce, bottigliette, involucri di snack e altro tipo di rifiuti. La Ecozone sarà segnalata dall’organizzazione con due cartelli di inizio e fine: Start Ecozone e Stop Ecozone.

Il Comitato Organizzatore della GF Felice Gimondi – Bianchi, in collaborazione con i Commissari FCI, vigilerà affinché i partecipanti alla manifestazione non smaltiscano i rifiuti lungo il percorso di gara e nelle zone non adibite alla Ecozone.

Il ciclismo a sostegno del problema ambientale, quindi: la Felice Gimondi si pone l’obiettivo di informare atleti e visitatori del suo progetto di eco-sostenibilità. Consigli e materiale informativo sono stati nel frattempo già divulgati nell’apposita sezione del sito ufficiale della manifestazione.

L’appuntamento è per il 4 maggio, con tante salite e nel pieno rispetto dell’ambiente: le iscrizioni sono già in corso e possono essere effettuate online, sul sito ufficiale della manifestazione http://www.felicegimondi.com, con bollettino postale, bonifico bancario o presso la sede ufficiale della società organizzatrice a Bergamo, in Via G. Da Campione, 24/c.

Per ulteriori informazioni: info@felicegimondi.com.

© riproduzione riservata