Inchiesta combine, il giorno di Colantuono Faccia a faccia con il pm a Cremona

Inchiesta combine, il giorno di Colantuono
Faccia a faccia con il pm a Cremona

Calcioscommesse, Stefano Colantuono, ex allenatore dell’Atalanta, è entrato in procura a Cremona alle 10,13 per parlare con il pm Roberto di Martino. Era stato l’allenatore un mese fa a chiedere di essere sentito.

Giovedì 19 marzo a Cremona è il giorno della verità, almeno quella di Stefano Colantuono (nella foto l’arrivo dell’allenatore in procura), sulla presunta combine nella partita di Crotone. Intercettando una chat tra Doni e Santoni del 21 aprile 2011, vigilia di Crotone-Atalanta, la Procura è attirata da due sigle, «mr» e «ds», che sembrano riferirsi a «mister» e «diesse», allenatore e direttore sportivo. Scrive di Martino: «Doni unitamente all’allenatore Colantuono e al direttore sportivo Zamagna dell’Atalanta ed a Santoni Nicola concordava con il Crotone…un over con pareggio di comune utilità per le due squadre che puntualmente si verificava con il risultato di 2-2».


© RIPRODUZIONE RISERVATA