Martedì 21 Febbraio 2012

Severino, chi guadagna non e' peccatore

(ANSA) - ROMA, 21 FEB - ''Si deve dire che chi guadagna e paga le tasse non e' un peccatore, e va guardato con benevolenza, non con invidia''. Lo ha detto il ministro della giustizia Paola Severino rispondendo ai giornalisti che le ricordavano che il suo reddito e' fra i piu' alti fra quelli dei ministri. "Chi produce redditi in nero - ha aggiunto il ministro - deve essere considerato in termini negativi, ma chi guadagna e paga le tasse deve essere guardato positivamente".

CNT

© riproduzione riservata