Domenica 18 Marzo 2012

Rapiti: Colangelo 'medico missionario'

(ANSA) - ROMA, 18 MAR - Un 'medico missionario' impegnato in progetti internazionali, per affrontare e sensibilizzare i problemi legati a situazioni di povertà. Una persona amata da tutti, sia professionalmente "per il suo impegno sociale", sia umanamente. E' così che viene descritto dai suoi colleghi Claudio Colangelo, uno degli italiani rapiti in India. Claudio Colangelo, 61 anni, sposato e con una figlia di 32 anni e un figlio di 35 anni, lavora in un istituto di ricerca a Roma.

CNT

© riproduzione riservata