India: basta clandestinita' per Panda

Espulso da partito ne ha fondato uno suo, moglie chiede clemenza

India: basta clandestinita' per Panda
(ANSA) - NEW DELHI, 13 AGO - Sabyasachi Panda, il comandantemaoista divenuto celebre a livello internazionale per aversequestrato il 13 marzo nello Stato indiano di Orissa gliitaliani Paolo Bosusco e Claudio Colangelo, vuole dire bastaalla clandestinita' per continuare la sua battaglia a voltoscoperto con il nuovo partito da lui stesso fondato, l'OdishaMaovadi Party. La moglie, in una intervista tv, chiede alleautorita' un atto di clemenza e consentirgli di continuare lasua attivita' politica liberamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA