Martedì 09 Ottobre 2012

Iraq:dopo Saddam il caos,330.000 vittime

(ANSA) - BAGHDAD, 9 OTT - Oltre 70.000 uccisi, 15.000 scomparsi e 250.000 feriti con menomazioni permanenti: e' questo il bilancio di attentati e violenze politiche che hanno sconvolto e continuano a sconvolgere l'Iraq dalla caduta del regime di Saddam Hussein (2003) in poi. Lo rivelano i dati aggiornati diffusi dal ministro per i diritti umani, Mohammad Shiyaa al Sudani e dall'emissario Onu a Baghdad, Martin Koppler. Nel 2012 gli attacchi terroristici sono inoltre tornati a crescere rispetto all'anno precedente.

COR-ZC

© riproduzione riservata