Martedì 14 Gennaio 2014

Ruby: Mora ricorre in appello

(ANSA) - MILANO, 14 GEN - Le serate nella villa di Arcore di Berlusconi potevano ''presentare numerosi aspetti di immoralità e squallore'', ma erano solo ''la base e l'occasione di tutta una fase di conoscenza reciproca e di creazione di vincoli di simpatia o empatia fra le parti in gioco''. È un passaggio dell'atto con cui i legali di Lele Mora chiedono ai giudici d'appello di assolverlo dai reati di induzione e favoreggiamento della prostituzione, anche minorile per il caso Ruby, per cui è stato condannato a 7 anni.

© riproduzione riservata