Giovedì 23 Maggio 2013

Squinzi, fisco punitivo. Ridurre cuneo

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - Oltre ad essere ''punitivo'', il fisco italiano e' ''opaco, complicato, e incerto nella norma''. Un fisco che e' ''quanto di peggio si possa immaginare'' e che ''scoraggia gli investimenti e la crescita''. Cosi' il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi che chiede di'ridurre il cuneo fiscale, al 53% nel 2012, eliminando il costo del lavoro dalla base imponibile Irap e tagliando di almeno 11 punti gli oneri sociali che gravano sulle imprese manifatturiere''.

© riproduzione riservata