Domenica 06 Luglio 2014

Tonini (Pd),voto Senato non di coscienza

(ANSA) - ROMA, 6 LUG - "Lo statuto del Pd dice in primo luogo che la questione di coscienza è individuale e non collettiva e può essere sollevata alla presidenza del gruppo su questioni etiche e principi fondamentali della costituzione. La modalità di elezione del Senato secondo me non è una questione di coscienza". Così il senatore Giorgio Tonini, interpellato per telefono, critica la posizione espressa dai dissidenti dem che annunciano il voto contrario in Aula sulla riforma del Senato.

© riproduzione riservata