Lunedì 22 Aprile 2013

Zio Michele, Cosima e Sabrina innocenti

(ANSA) - BARI, 22 APR - "Io devo andare avanti, io scriverò sempre a mia moglie anche se non ricevo risposta però non posso abbandonarle perché so solo io che sono innocenti". Lo dice Michele Misseri in una intervista rilasciata in Tv parlando della moglie e della figlia condannate all'ergastolo per l'omicidio di Sarah Scazzi."Certo mi sono sentito male - dice l'uomo - quando ho sentito la parola ergastolo, ma questo ormai già me lo aspettavo. Si sapeva già dall'inizio che erano tutti contro Sabrina e Cosima".

© riproduzione riservata