Giovedì 12 Novembre 2009

Afghanistan/ Ambasciatore Usa a Kabul scettico su invio rinforzi

Roma, 12 nov. (Apcom) - L'ambasciatore americano a Kabul, Karl Eikenberry, già comandante delle forze Usa in Afghanistan tra il 2005 e il 2007, ha inviato la scorsa settimana due cablogrammi classificati al presidente Barack Obama per esprimere le sue riserve riguardo all'invio di rinforzi nel Paese asiatico. Lo riportano oggi i principali giornali americani. Secondo quanto riferiscono fonti dell'amministrazione Usa, citate dal Washington Post, Eikenberry non si dovrebbero mandare rinforzi fino a quando il presidente afgano Hamid Karzai, appena rieletto per un secondo mandato, non dimostrerà concretamente la sua volontà di combattere la corruzione e la cattiva amministrazione, che hanno favorito l'ascesa dei talebani. L'attuale comandante delle forze Usa in Afghanistan, il generale Stanley McChrystal, ha chiesto l'invio di 40mila soldati, in aggiunta ai 68mila già dispiegati. I consiglieri militari di Obama hanno presentato al presidente varie opzioni per il dispiegamento di un minimo di 10mila uomini e un massimo di 40mila. Nessuna delle strategie proposte ad Obama, che dovrà prendere una decisione finale nei prossimi giorni, prevede comunque una riduzione del contingente militare.

Plg

© riproduzione riservata