Sabato 12 Dicembre 2009

Gb/Capo Anglicani accusa governo: vede cristiani come eccentrici

Londra, 12 dic. (Apcom) - L'arcivescovo di Canterbury e capo della Chiesa anglicana, Rowan Williams, ha accusato il governo britannico di considerare i credenti come persone "curiose" ed "eccentriche", in un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano The Daily Telegraph. "La difficoltà di molte iniziative governative che riguardano la fede, è che esse partono dal principio che si tratta di un problema, di un'eccentricità, che chi pratica la fede è un curioso, uno straniero o appartenente a una minoranza", ha spiegato Rowan Williams. Tutto questo, secondo l'arcivescovo di Canterbury, "ha per conseguenza la de-normalizzazione della fede" e "fa crescere la sensazione che la fede non scorra nelle vene" dei rappresentanti di governo, rei di accordare un "servizio minimo" ai cristiani e di "concentrarsi intensamente" sui musulmani.

Coa

© riproduzione riservata