Sabato 12 Dicembre 2009

Sicilia/ Omicidio Agrigento, donna uccisa con vaso di cristallo

Roma, 12 dic. (Apcom) - Giovanna De Rossi, l'ex maestra di musica di 68 anni, trovata nuda e col cranio fracassato nella sua casa di Montallegro, sarebbe stata colpita da un pesante vaso di cristallo, un colpo violento che le ha spaccato la testa. Sono attesi i ris da Messina, ma intanto emergono dubbi sull'ipotesi della rapina finita male, e forse la donna conosceva l'assassino. Gli investigatori stanno infatti scavando nel passato della vittima, da Roma era arrivata un anno e mezzo fa nel paesino dell'agrigentino, dove conduceva una vita riservata e i militari che indagano stanno cercando di ricostruire il motivo di questo allontanamento. Non convince del tutto l'ipotesi della rapina finita male, l'appartamento - spiegano i carabinieri che indagano - non era a soqquadro bensì "devastato", troppo, quasi fosse una messa in scena e anche la nudità della donna, che aveva, indosso solo una maglietta tirata su, sembra enfatizzata. Non c'erano segni di effrazione, nè a porte nè a finestre, la donna quindi, ragionano gli investigatori, forse conosceva il suo o i suoi assassini, oppure si è comunque fidata di chi ha visto alla porta e l'ha fatto entrare. Si aspettano anche i risultati dell'autopsia, che dovrebbe essere condotta la prossima settimana, ma dalla prima ispezione del medico legale sul cadavere, si conferma che la donna è stata uccisa circa tre giorni fa. Al momento non si sa bene nemmeno che cosa sia stato portato via dall'abitazione: i militari hanno trovato monili di bigiotteria a terra, ma la signora abitava da sola nella casa, i carabinieri faranno una ricognizione con i parenti.

Gtu-Aqu

© riproduzione riservata