Venerdì 15 Gennaio 2010

Pdl/ Fini e Berlusconi sono d'accordo su stop al blocca-processi

Roma, 15 gen. (Apcom) - Fini e Berlusconi sono d'accordo nel rinunciare il decreto blocca processi: è uno dei punti di intesa tra i due leader politici emersi nel lungo pranzo di lavoro organizzato ieri a Montecitorio. Ad illustare i rinnovati punti di contatto tra il presidente della Camera ed il presidente del COnsiglio è stato il coordinatore del Pdl, Ignazio La Russa. "Il presidente della Camera - ha detto La Russa - condivide la linea sulla giustizia del governo e prima del Consiglio dei ministri di mercoledì c'è stata una telefonata tra Fini e Berlusconi in cui si è convenuto di rinunciare al decreto blocca processi". Secondo La Russa ci saranno anche più "incontri tra i due co-fondatori del Pdl". Incontri, ha spiegato La Russa, che potranno tenersi "ogni settimana". Di più, per il coordinatore del Pdl Berlusconi si sarebbe detto disponibile a incontrare Fini "tutte le volte che il presidente della Camera mi invita". I due leader politici si trovati d'accordo anche nel marcare ancora una volta le distanze dall'Udc di Pierferdinando Casini. "Sono concordi nel contestare la linea del doppio forno dell'Udc, per entrambi è inaccettabile - ha aggiunto il coordinatore - per quanto riguarda le conseguenze di una distanza maggiore o minore rispetto all'Udc, la discussione è rimasta aperta. Per Fini non necessariamente occorre essere drastici verso l'alleanza con l'Udc".

Tom

© riproduzione riservata