Martedì 23 Febbraio 2010

Maxi-operazione dei Carabinieri contro riciclaggio, 56 arresti

Roma, 23 feb. (Apcom) - Una vasta operazione dei Carabinieri e della Guardia di Finanza è in corso a Roma e in altre località italiane ed estere, per l'esecuzione di 56 ordinanze di custodia cautelare emesse dal GIP di Roma su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia, per associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio ed al reimpiego di ingentissimi capitali illecitamente acquisiti attraverso un articolato sistema di frodi fiscali. Alcuni indagati sono raggiunti da un provvedimento restrittivo in USA, Inghilterra e Lussemburgo. La struttura transnazionale individuata dal ROS e dal Nucleo Speciale di Polizia Valutaria - si legge in un comunicato dei carabinieri - riciclava centinaia di milioni di euro tramite una rete di società appositamente costituite in Italia ed all'estero. I capitali illeciti provenivano da una serie di operazioni commerciali fittizie di compra-vendita di servizi di interconnessione telefonica internazionale, per un valore complessivo di oltre 2 miliardi di euro. Per realizzare la colossale operazione di riciclaggio, il sodalizio si è avvalso di società di comodo di diritto italiano, inglese, panamense, finlandese, lussemburghese ed off-shore, controllate dall'organizzazione indagata. I particolari dell'operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11.30 odierne presso la Procura Distrettuale Antimafia di Roma (Piazzale Clodio).

Red-Bol

© riproduzione riservata