Martedì 23 Febbraio 2010

Piemonte/ Torino, stupra ex convivente e figlia di lei per 5 ore

Roma, 23 feb. (Apcom) - Un 23enne italiano ha stuprato la scorsa notte per 5 ore consecutive, minacciandole di morte, la ex convivente 44enne e la figlia di lei 15enne, nella zona attorno a Ciriè. L'uomo, che è stato arrestato questa notte dai carabinieri e ora è in carcere alle Vallette di Torino, si è presentato ieri sera intorno alle 22 nell'abitazione della ex convivente. I due si erano lasciati a dicembre dopo tre anni. La donna stava fumando sul balcone di casa propria, in un appartamento al piano rialzato quando l'uomo, armato di coltello, scavalcando il cancello ha fatto irruzione in casa, dove c'era anche la figlia 15enne della donna. L'uomo, minacciandole di morte le ha costrette a spogliarsi, le ha legate con del nastro adesivo e del filo elettrico al letto, le ha imbavagliate e stuprate a turno per cinque ore mentre si ubriacava. Alle 3 di notte, è scappato su un'auto a fari spenti, non si è fermato a un posto di blocco sulla statale e si è schiantato pochi metri dopo. E' stato arrestato dai carabinieri e ora si trova in carcere alla Vallette di Torino. E' accusato di violenza sessuale, resistenza a pubblico ufficiale, guida in stato di ebrezza e probabilmente sequestro di persona.

Gde/Fva/cro

© riproduzione riservata