Sabato 24 Aprile 2010

Fischi e applausi durante stretta di mano Napolitano-Berluscon

Milano, 24 apr. (Apcom) - Il pubblico del Teatro alla Scala ha accolto con alcuni fischi e applausi la stretta di mano tra il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, al termine dell'intervento del capo dello Stato alla cerimonia per il 65esimo anniversario della Liberazione. In precedenza Napolitano era stato accolto da fragorosi applausi mentre salutava le persone sedute nei palchi e in platea. Durante il suo intervento dal palco il presidente della Repubblica ha anche citato lo stesso Berlusconi, ricordando le parole pronunciate dal premier a Onna in Abruzzo nel 2009 proprio per celebrare il 25 aprile. Un discorso definito "impegnativo" nel quale il premier ricordava che "il nostro Paese ha un debito inestinguibile verso quei tanti giovani che sacrificarono la vita per riscattare l'onore della patria". "Si tratta in effetti di celebrare il 25 aprile nel suo profondo significato nazionale ed è così - ha proseguito il capo dello Stato - che si stabilisce un ponte con il prossimo 150enario della nascita dello Stato unitario".

AquAsa/Lux

© riproduzione riservata