Domenica 25 Aprile 2010

Papa: sacerdoti seguano ascesi severa, difendano gregge dal male

Roma, 25 apr. (Apcom) - I sacerdoti, incaricati di continuare "l'opera della Redenzione sulla terra", devono aderire "totalmente alla propria vocazione e missione mediante un'ascesi severa", ha detto Benedetto XVI in occasione della Giornata Mondiale di preghiera per le vocazioni. Affacciato su Piazza San Pietro per la recita del Regina Coeli, il Papa ha invitato i sacerdoti alla disponibilità "all'ascolto e al perdono", a formare "cristianamente il popola a loro affidato", a coltivare "con cura la fraternità sacerdotale", sottolineando che la prima forma di testimonianza che suscita vocazione è la preghiera". I ministri ordinati, ha detto, devono sentirsi impegnati "per una più forte vocazione ed incisiva testimonianza evangelica nel mondo di oggi" Il Pontefice ha esortato dunque i sacerdoti a prendere esempio da saggi e zelanti Pastori, come san Gregorio di Nazianzo, "il quale così scriveva all'amico fraterno e vescovo san Basilio: "Insegnaci il tuo amore per le pecore, la tua sollecitudine e la tua capacità di comprensione, la tua sorveglianza, la severità nella dolcezza, la serenità e la mansuetudine nell'attivita', i combattimenti in difesa del gregge, le vittorie conseguite in Cristo".

Orm

© riproduzione riservata